Xiaomi

Hugo Barra lascia Xiaomi dopo 3 anni e mezzo di successi

Il produttore di smartphone cinese Xiaomi perderà il suo capo della divisione internazionale e principale portavoce in lingua inglese Hugo Barra, dopo che ha annunciato la sua uscita dalla società.

L’ex dirigente Android si è unito a Xiaomi 3 anni e mezzo fa, in quella che allora fu una grande sorpresa: la sua uscita solleva naturalmente domande sui motivi della sua partenza. Quest’anno, per la prima volta, Xiaomi ha rifiutato di fornire i dati annuali di vendita e ha ammesso di essere cresciuta troppo in fretta, sollevando dubbi sul fatto che possa continuare la crescita impressionante che solo 2 anni fa le diede una stima di 45 miliardi di dollari.

Barra ha detto nel post su Facebook che annuncia la sua partenza che la sua motivazione principale è la nostalgia di casa e che ha intenzione di tornare in California:

“Quello che ho capito è che gli ultimi anni di vita in un ambiente così singolare hanno pesato molto sulla mia vita e hanno iniziato ad interessare la mia salute. I miei amici, quella che io considero la mia casa e la mia vita sono tornati nella Silicon Valley, che è anche molto più vicina alla mia famiglia. Vedendo quanto ho lasciato alle spalle in questi ultimi anni, è chiaro che è giunto il momento di tornare.”

hugo barra xiaomi

Hugo Barra ha aggiunto che la presenza globale della società, che era la sua responsabilità primaria, è messa molto bene.

Al momento del suo arrivo, Xiaomi era limitata alla Cina. Sotto la sua guida, si è ampliata in tutta l’Asia e non solo, raggiungendo oltre 20 paesi. Ma ci sono stati problemi: Xiaomi ha ceduto la sua corona come principale produttore di smartphone in Cina a Huawei, e fa fatica a lottare contro aziende come Oppo e Vivo. Per questo, ampliarsi a livello globale è diventata una priorità.

L’India è stata il suo punto forte: Barra ha trascorso molto tempo nel paese, e Xiaomi ha raggiunto 1 miliardo di dollari di fatturato annuo in India per la prima volta nel 2016. In una lettera, il CEO di Xiaomi Lei June ha parlato del suo desiderio di continuare ad espandere la portata d’oltremare di Xiaomi, ma non ha fornito cifre aggiuntive su come stanno andando le cose finora. Ora, l’azienda si trova ad affrontare la sfida di sostituire Barra, che è ben voluto e rispettato in tutto il settore grazie alla sua esperienza di cinque anni con Android, con una figura che possa essere in grado di fare ancora meglio.

Il co-fondatore di Xiaomi Bin Lin, ex dirigente di Google, ha detto che il vice presidente senior Xiang Wang porterebbe avanti il business internazionale di Xiaomi. Wang, ex capo di Qualcomm in Cina, è entrato in Xiaomi nel 2015 e in precedenza ha guidato i team della catena di fornitura e della proprietà intellettuale.

Anche Bin ha parlato di Barra su Facebook: “Quando Hugo si è unito a noi 3 anni fa, abbiamo iniziato una straordinaria avventura per trasformare Xiaomi in un’azienda globale. Abbiamo percorso una lunga strada, e non posso ringraziarlo abbastanza per aver contribuito così tanto al viaggio di Xiaomi. Per quanto ci piacerebbe avere Hugo con noi a Pechino per un tempo molto più lungo, abbiamo capito le sue sfide personali e gli auguriamo tutto il meglio per le sue attività future.

Hugo Barra ha detto che lascerà Xiaomi a febbraio dopo il Capodanno cinese. Il suo piano immediato è quello di prendersi una pausa prima di intraprendere una nuova avventura nella Silicon Valley. (Fonte)

Rispondi

Le guide più interessanti