InternetNews

I comandi vocali saranno alla base dei devices futuri

comandi vocali

Nelle scorse ore, il Senior Engineering di Google Scott Huffman, ha rilasciato una dichiarazione al Guardian in cui annuncia la sua visione del futuro tecnologico. Secondo lui, un giorno non tanto lontano, i dispositivi che abbiamo oggi risulteranno essere molto obsoleti, ma non tanto per l’hardware (sicuramente si faranno notevoli passi in avanti nel futuro), ma per la concezione di device in se.

comandi vocali

La nostra voce sarà indispensabile

Così come oggi comunichiamo normalmente con le altre persone in maniera verbale, in futuro faremo lo stesso con i dispositivi tecnologici. A sentirlo in questo periodo, ci sembra un po strano che ogni dispositivo sarà controllato esclusivamente tramite riconoscimento vocale, in quanto, secondo quanto dice Huffman, abbiamo una concezione di tecnologia troppo ristretta, e che in futuro tutto ci sarà più chiaro. Qui di seguito vi riportiamo una parte delle dichiarazioni di Huffman

Stiamo pensando ad un futuro in cui abbiamo una grande varietà di dispositivi. Adesso abbiamo un super computer nelle nostre tasche, ma anche uno nel nostro orologio, uno nei nostri occhiali, potremmo averne uno nella giacca così come abbiamo il nostro laptop. Alcuni di questi dispositivi hanno un display e una tastiera, ma altri no, e stiamo assistendo ad una forte crescita del numero di persone che interagisce con il proprio dispositivo attraverso il riconoscimento vocale.

Quanti di noi utilizzano i comandi vocali?

Proviamo a fare un po più di chiarezza sul numero di persone che utilizzano attualmente i comandi vocali: circa il 3% degli americani usa con constanza i comandi vocali; circa il 50% possiede un dispositivo in grado di sfruttare tale funzione; circa i 2/3 di questo 50% non è nemmeno a conoscenza che può controllare il proprio terminale tramite la voce. Dunque ancora questa caratteristica ci è abbastanza sconosciuta, il che non fa che avvalorare la tesi di Huffman, ovvero quella della concezione troppo antiquata, in quanto non sappiamo immaginare una tecnologia diversa da dispositivi con display o con tastiera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti