iPad

Il nuovo iPad Mini Retina vuole affrontare con forza la concorrenza Android

ipad mini

Lo schermo Retina dell’iPad Mini continua ad essere un’importante ostacolo. Di certo non è la prima volta che nascono problemi di questo tipo. Vale a dire della difficoltà nell’inserimento di un così importante numero di pixel nella dimensione da 7,9 pollici dell’iPad Mini. Stando a quanto affermato da Ming chi-Kuo, analista di KGI Securities, questa condizione guiderebbe Apple a non commercializzare la nuova versione del proprio tablet da 7,9 pollici prima di ottobre. La scelta su cui Cupertino potrebbe puntare a una versione ancor più conveniente del tablet. In pratica, allontanando un certo tipo di componenti per tenere basso il costo di produzione, l’iPad Mini a 199-249 dollari sarebbe l’offerta giusta per entrare all’interno del settore economico più basso, quello dove, quasi esclusivamente, a regnare sono i tablet Android.

Ecco le dichiarazioni ufficiali rilasciate dall’analista Ming chi-Kuo:

“Prima del lancio di iPad Mini 2, Apple potrebbe far uscire un iPad Mini più economico per competere con i prodotti Android. Per tagliare i costi, Apple potrebbe spingere verso componenti meno costosi, usare processi avanzati per realizzare processori A5, semplificare la produzione del case di metallo, rimuovere la fotocamera posteriore, tagliare la memoria interna a 8 GB e trovare altri fornitori per ridurre ulteriormente i costi. Pensiamo che questo iPad Mini economico possa essere messo in commercio per 199-249 dollari” ha commentato l’analista.

Senza ombra di dubbio, un’offerta di questo tipo porterebbe introiti minimi e potrebbe rappresentare una manovra difensiva contro i tablet a basso costo della molto più che agguerrita concorrenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti