InstagramInternet

Instagram, condivise 40 ore di filmati video ogni minuto

instagram su pc

instagram su pcSi direbbe che gli utenti Instagram siano piuttosto contenti della nuova funzione di condivisione video appena rilasciata sul noto photography social network tanto che nelle prime 24 ore dal rilascio della funzionalità hanno caricato ben 5 milioni di mini video. E’ notizia dell’altro ieri, di giovedí, che Instagram, nota applicazione per Android e iOS di proprietà di Facebook, ha aggiunto la possibilità di condividere mini video della durata massima di 15 secondi, consentendo così ai propri utenti di avere un modo nuovo per condividere i propri momenti preferiti.

I video come già per le foto possono essere modificati grazie a filtri appositamente studiati per questi. Possono solamente essere caricati video girati per mezzo dell’applicazione anche se non é necessario che l’immagine del video sia una sequenza temporale ininterrotta, potendo pausare la registrazione del video.

La novità sembrava proprio attesa dagli utenti, o perlomeno diciamo benvenuta, tanto che solo nelle prime 8 ore sono stati caricati così tanti mini video che non basterebbe un anno intero per vederli tutti. Del resto, con 130 milioni di utenti era anche immaginabile che se l’applicazione fosse piaciuta avrebbe fatto fin dall’inizio numeri importanti.

In ogni caso i dati forniti da Instagram dicono che ogni minuto vengono caricati 40 ore di video. Numeri sicuramente destinati ad aumentare nel tempo, quando tutti avranno preso dimestichezza con la nuova funzionalità e le sua molteplici possibilità.

Non tutti però sono felici di questa novità, c’é anche chi sostiene che rallenti il social network e lo snaturi. Per fortuna però Instagram ha pensato anche a questi: é infatti possibile disattivare la funzione di riproduzione automatica dei video i quali così appariranno come delle foto vedendone solo l’immagine di copertina.

Probabilmente dunque nel futuro degli utenti di instagram ci sarà quello di diventare neo registri oltre che provetti fotografi come lo sono già.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti