Samsung

Invenduto, indesiderato, non amato. La scommessa Galaxy S5 è fallita

(Articolo originale). Da qualche parte c’è un magazzino pieno di Galaxy S5 invenduti. Il dispositivo di Samsung di punta, lanciato nel primo trimestre di quest’anno, è dotato di tutte le migliori tecnologie, seguendo la strategia della società sudcoreana di prendere le migliori caratteristiche di ogni portatile sul mercato e dar loro una nuova casa nel suo ultimo Galaxy. E le stime su quanto bene avrebbe venduto hanno dimostrato di essere … piuttosto ottimiste.

Il 40% dei Samsung Galaxy S5 sono ancora nei magazzini di tutto il mondo (riporta il Wall Street Journal). Mentre Samsung era sicura di avere tra le mani un telefono che avrebbe venduto come il pane e ne ha aumentato la produzione del 20%, il Galaxy S5 ha venduto 12 milioni di unità, 4 in meno rispetto al Galaxy S4 nello stesso arco di tempo l’anno scorso.

Mentre le vendite del Galaxy S5 vanno bene negli Stati Uniti, gli altri territori chiave hanno visto le stime di Samsung contrastare con la realtà. La Cina, un’area che molti produttori stanno prendendo di mira per fornire elevati livelli di crescita, ha visto le vendite dell’S5 essere il 50% delle vendite dell’S4.

samsung-galaxy-s5-informatblog

Il Wall Street Journal ritiene che il calo delle vendite vedrà Samsung spostare le responsabilità della divisione mobile da JK Shin a BK Yoon (che attualmente supervisiona il team TV e Home Appliance). Samsung ha rifiutato di commentare queste “voci e speculazioni”.

Ciò che è chiaro è che la mancanza di vendite del Galaxy S5 ha creato un buco nel reddito di Samsung per quest’anno. L’ultimo rapporto sui guadagni della società ha parlato di un calo del 60% rispetto all’anno scorso, e il fallimento dell’S5 ha accelerato la mancanza di prestazioni della divisione mobile.

Spostare l’overstock del Galaxy S5 sarà un affare costoso, con molto budget di marketing necessario per promuovere il dispositivo, e il suo prezzo di vendita è probabile che calerà notevolmente, portando margini più bassi e un corrispondente calo di ricavi e proventi. Avrà anche un un effetto a catena su tutti i dispositivi Samsung (tra cui l’acclamato Galaxy Note 4), e potrebbe essere uno dei motivi per cui la società vuole tagliare un terzo del proprio arsenale di dispositivi. Se il mercato sta per essere inondato di S5, allora l’attenzione dovrà essere su tali vendite.

Il prossimo dispositivo di punta di Samsung (provvisoriamente denominato da tutti Galaxy S6)avrà bisogno di essere un portatile distintivo e dirompente per mettere Samsung nella posizione di leader nel campo dell’innovazione e non di seguace. Con la nuova gestione della sezione mobile e prove significative che un portatile di punta ‘leggermente migliorato rispetto all’anno scorso’ non è più sufficiente a garantire le vendite, ci sono tutte le possibilità che Samsung possa autodistruggersi.

Potrebbero volerci due anni, e la concorrenza sotto forma di Xiaomi e altri produttori cinesi sta bussando alla porta di Samsung, ma Samsung può essere abbastanza pronta per conservare il suo posto nell’ecosistema degli smartphone. Ma ci sono bisogno di prove affinchè ciò accada nei prossimi mesi o l’azienda sudcoreana cadrà proprio come hanno fatto Nokia, Palm, BlackBerry, Ericsson, e molti altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti