iPad

iPad mini: comprarlo o no? 4 pro e 4 contro.

iPad mini pro e contro

iPad mini pro e controSarà il fatto che ogni volta che Apple lancia qualcosa di nuovo ci  mette sempre quel qualcosa capace di fare la differenza anche quando si tratta solo di upgrade ma l’ iPad mini più che una soluzione sembra essere una tentazione. Il tablet sotto i 10 pollici da sempre é stato molto dibattuto in casa Apple, invece per Steve Jobs era sempre un argomento chiuso: in quanto lui non credeva per niente in questo prodotto. Oggi le cose in azienda sono cambiate e le direzioni sulle scelte sono orientate sul marketing piuttosto che sull’orientamento di Jobs. Scopriamo dunque l’ iPad mini attraverso l’analisi di 4 pro e 4 contro, che potranno aiutarci a decidere se comprarlo o meno. I pro:

  1. La sua forma piccola e leggera. Questa volta l’iPad mini ha giocato davvero sulla riduzione di scala: arrivando a un 23% in meno rispetto all’iPad originale. I suoi 7,9 pollici di diagonale, uno spessore di 7,2 millimetri e i suoi 3 etti di peso danno una portabilità incredibile al minitablet della Mela facendo dimenticare le versioni da 10 pollici con il loro peso di mezzo chilo;
  2. Autonomia praticamente illimitata. Con una durata di carica della batteria di ben 10 ore di fila, pensiamo a quante cose possiamo fare: praticamente questo significa che la sua batteria non si scarica mai;
  3. Compatibilità. Le applicazioni dell’App Store funzioneranno perfettamente anche con i giochi impegnativi, quelli che necessitano di più potenza;
  4. Costo contenuto rispetto agli altri iPad. Il suo costo é adattabile a tutte le tasche, rapportato con i modelli di iPad usciti negli anni passati da 10 pollici che hanno prezzi più elevati.

Prima però di correre a comprare l’iPad mini valutiamo anche 4 contro.

  1. Niente display Retina. Questa é una delle carenze maggiori dell’iPad Mini, scelta strana in quanto é presente sia sulla versione di  iPhone sia sull’ iPad da 10 pollici. Pare che Apple abbia voluto assicurarsi un miglioramento nel prossimo upgrade;
  2. Difficile selezione dei dettagli. Con il fatto di avere un Mini schermo da 7 pollici non avremo la medesima equivalenza che con uno schermo da 10 pollici. Perciò se da un lato lo schermo compresso ha una risoluzione uguale all’iPad da 10 pollici dando una più accurata visualizzazione grazie alla maggior densità dei pixel, d’altro lato dovremo fare molta attenzione nel toccare lo schermo in quanto le zone sensibili al tocco sono ridotte. Cosa che può risultare sgradevole in quei casi dove serve un ottima precisione di tocco;
  3. Poca innovazione. L’architettura, nel suo complesso è quella dell’ iPad di terza generazione. L’unica altra innovazione è il connettore Lightning;
  4. Prezzo elevato rispetto alla concorrenza. Il prezzo dell’ iPad da 7 pollici é più alto di quelli prodotti dalla concorrenza.
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti