iPadMicrosoft Surface

L’iPad Pro da 12 pollici sarà come il Microsoft Surface?

Ecco la strana voce che proprio non vuole andare via. Apple sta progettando un nuovo iPad da 12,2 pollici per rivaleggiare con il tablet Surface di Microsoft. Il grande iPad, che molti chiamano “iPad Pro”, sarà più sottile dell’iPhone 6 Plus, secondo il sito giapponese Macotakara, tramite Apple Insider.

L’iPad Pro presumibilmente disporrà di altoparlanti migliori rispetto a un iPad Air 2, ma sarà simile ad un iPad Air. Ci sono state numerose segnalazioni su Apple riguardanti lo sviluppo di un iPad più grande, quindi crediamo che stia per venir fuori. Il grande iPad sembra voler colmare il divario tra l’attuale iPad e un computer portatile, a patto che Apple sia in grado di modificare il software e aggiungere una tastiera collegabile come Microsoft fa con il suo Surface.

ipad-pro-informatblog

L’iPad ha perso il suo smalto ultimamente. Forse questa nuova dimensione dello schermo e ciò che verrà con esso potrebbe iniettare nuova vita alle vendite di iPad. Se Apple facesse un iPad Pro sarà un po’ una sorpresa dal momento che i dirigenti della società sono stati molto sprezzanti del Surface. Nel 2012, al CEO di Apple Tim Cook venne chiesto di parlare degli ibridi laptop/tablet. Questo è quello che ha detto:

Penso che tutto possa essere costretto a convergere. Ma il problema è che i prodotti sono dei compromessi, e si cominciano a fare compromessi al punto in cui quello che hai fatto alla fine della giornata non piace a nessuno. È possibile far convergere un tostapane e un frigorifero, ma probabilmente non sarà piacevole per l’utente.

La nostra opinione è che il mercato dei tablet è enorme, e l’abbiamo detto fin dal primo giorno, non da quando abbiamo avuto i risultati. Li usavamo, ed era già chiaro che c’era tanto che si poteva fare e che la gente li avrebbe usati in maniera ampia. E questo è esattamente ciò che abbiamo visto.

Ora, detto questo, credo anche che ci sia un mercato molto buono per il MacBook Air, e continuiamo a innovare con quel prodotto. E qualcuno ha esigenze abbastanza diverse ma non si vuole mettere queste cose insieme, perché si finisce per compromettere entrambi i prodotti e non saranno più gradevoli all’utente. Alcune persone preferiscono possedere entrambi i dispositivi. Ma penso che non stiamo andando a fare compromessi di convergenza. Altri potrebbero da un punto di vista difensivo, in particolare. Ma noi siamo per mantenere entrambi i prodotti ben distinti.

E poi all’inizio di quest’anno Phil Schiller, Senior Vice President della divisione Marketing, ha detto a MacWorld che non ci sono esclusive, quello attuale è un mondo in cui la gente possiede un telefono, un tablet, un computer, non è necessario scegliere. E così ciò che è più importante è come ci si sposta senza soluzione di continuità tra tutti i dispositivi. Non è che c’è una persona col computer portatile e una persona col tablet. Non deve essere così.

Quando Apple rilascerà un iPad Pro, se lo farà, ci aspettiamo che il software sarà diverso, e permetterà ad Apple di difendere le sue precedenti dichiarazioni. Non avrà il software per Mac e il software di iPad, avrà invece solo il software di iPad.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti