iPadiPhone

iPhone 6 Plus contro iPad Mini 3. I tablet saranno sostituiti dai phablet?

Quando l’iPhone 6 Plus è stato lanciato da Apple, ci sono state molte persone che si sono chieste se questo smartphone avrebbe potuto offrire agli utenti prestazioni simili a un tablet, o è solo un altro smartphone incredibile.

Molti lo vedono come un tablet intrappolato in un corpo più piccolo, ma con prestazioni simili. L’iPad Mini 3 è tuttavia un “normale” tablet e con esso si dispone di uno strumento altrettanto potente con ottime performance. Quindi, che significa? Dovreste scegliere l’iPhone 6 Plus o l’iPad Mini 3? Il seguente confronto sarà di grande aiuto nel fare questa scelta così difficile.

iphone-6-plus-ipad-mini-informatblog

Design: iPhone 6 Plus contro iPad Mini 3

In sostanza l’iPhone 6 Plus è uno smartphone ed ha una forma stretta con due strisce orizzontali nella parte posteriore. D’altra parte, l’iPad Mini 3 è dotato di un involucro di alluminio piuttosto semplice con un sensore di impronte digitali TouchID come quello dell’iPhone 6 Plus. Questa funzione viene utilizzata per bloccare e sbloccare il telefono in modo che rimanga al sicuro anche in caso di smarrimento o furto in quanto il ladro non sarà in grado di accedere ai contenuti del dispositivo.

Il phablet è molto più leggero e un po’ più piccolo del tablet, misurando 158,1 x 77,8 x 7,1 mm, ma l’iPad Mini 3 è disponibile in due varianti di peso diverso ma stesse misure. Un modello pesa 331 grammi (Wi-Fi) e l’altro, con supporto LTE/3G, pesa 341 grammi. Tuttavia, entrambi hanno dimensioni di 200 x 134,7 x 7,5 mm.

Display: iPhone 6 Plus contro iPad Mini 3

Entrambi i dispositivi sono dotati di retroilluminazione dello schermo LED IPS con tecnologia LCD, tuttavia, l’iPhone 6 Plus è ancora un telefono e come tale è dotato di uno schermo retina HD molto più piccolo che misura circa 5,5 centimetri, offrendo una risoluzione dello schermo di 1080×1920 pixel.

D’altra parte, l’iPad Mini 3 è dotato di un display molto più grande, 7,9 pollici, ed offre una impressionante risoluzione dello schermo di 1536×2048 pixel.

L’iPhone 6 Plus ha dovuto subire numerose prove a causa del fatto che si inserisce in una nicchia altamente competitiva a causa di Android. Meglio ancora, questo dispositivo è riuscito a creare una tale enfasi offrendo agli utenti vivacità del colore e alta qualità, buoni livelli di luminosità e contrasto, oltre a fornire chiarezza e nitidezza delle immagini, proprio come l’iPad Mini 3.

Hardware e software

L’iPhone 6 Plus è dotato di un chipset più avanzato, il nuovo A8 con pieno supporto per piattaforme a 64 bit, il che lo rende molto più veloce rispetto al resto dei suoi predecessori. Questo smartphone gira su un potente processore Cyclone dual core ARM v8 che viaggia ad una velocità di 1,4 GHz, operando in modo eccellente con una GPU PowerVR GX 6450. Questo dispositivo viene fornito con un ottimo quantitativo di memoria RAM, ossia 3 GB.

D’altra parte, l’iPad Mini 3 è dotato di un chipset più anziano, un processore Cyclone dual core A7 anch’esso basato su ARM-v8. Tuttavia, questo dispositivo ha una velocità del processore più bassa: 1,3 GHz, in aggiunta a una GPU meno attuale, la PowerVR G 6430. Secondo Apple, la potenza dell’A8 è molto maggiore di quella dell’A7 e questo si nota nelle performance dei due dispositivi, dove l’A8 è del 25% più veloce rispetto al vecchio A7 e allo stesso tempo offre prestazioni grafiche del 50% superiori all’A7.

Parlando del sistema operativo, l’iPhone 6 Plus ha installato iOS 8 come sistema operativo predefinito, ma gli utenti possono effettuare l’aggiornamento alla versione più recente iOS 8.1.2. D’altra parte, l’iPad Mini 3 è dotato di iOS 8.1, ma proprio come l’iPhone 6 Plus, questo dispositivo deve essere aggiornato all’ultima versione di iOS 8.1.2. Con questi aggiornamenti, gli utenti di entrambi i dispositivi avranno un sistema operativo che include discussioni VIP, offre il supporto per Microsoft Exchange, migliora la sicurezza delle password e le funzioni S/MIME, oltre a molte altre nuove funzionalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti