iPhoneSamsung

iPhone 6 vs Samsung Galaxy S5: Quale è meglio?

Da un paio d’anni a questa parte gli unici smartphone di cui vale la pena parlare – almeno per la maggior parte dei consumatori – sono stati costruiti da Apple o da Samsung. Entrambe le società fanno ancora la parte del leone nelle vendite nel 2014, ma Samsung ha avuto un calo soprattutto per quanto riguarda la redditività nel secondo trimestre dell’anno.

Gran parte della colpa è della saturazione del mercato e del fatto che i consumatori semplicemente non stanno comprando molti telefoni di fascia alta come in passato. Ma la situazione è anche dovuta al fatto che Sony, HTC e LG stanno lanciando ottimi dispositivi, oltre alla proliferazione di alternative più economiche come la gamma di Xiaomi in Cina o come il Nexus 5 e Moto G nel Regno Unito.

Il quarto trimestre dell’anno è un periodo particolarmente intenso per le aziende tecnologiche che, nel tentativo di vendere il più possibile durante le feste di Natale, rilasciano nuovi dispositivi e scontano pesantemente le rimanenze di magazzino. Due dei più grandi telefoni del 2014 sono, naturalmente, il prossimo iPhone 6 e l’esistente Samsung Galaxy S5.

Ne faremo un confronto, ma mettiamo le mani avanti: per quanto riguarda l’iPhone 6 ci basiamo interamente su voci di corridoio, pettegolezzi che girano su internet, tendenze e abitudini – non è Vangelo! Le cose potrebbero cambiare prima del rilascio o essere imprecise. Vogliamo soltanto divertirci un po’.

Costruire e Design

Nonostante le voci che ne hanno anticipato l’uscita, il Samsung Galaxy S5 non è un salto rivoluzionario enorme per il marchio in termini di design. Lo schermo non è cresciuto molto in dimensioni, e di conseguenza la scocca è rimasta praticamente invariata. Gli angoli sono un po’più squadrati, ma è ancora una forma molto arrotondata nel complesso. Non è ancora il momento per Samsung di utilizzare corpi metallici, ma nel frattempo il pannello posteriore ha una finitura opaca e una texture a fossette. C’è anche un coperchio sulla porta microUSB, un segno che rivela la impermeabilizzazione verso polvere e acqua IP67.

Voci ripetute affermano che l’iPhone 6 sarà il più grande iPhone mai costruito, ospiterà un display 4,8 pollici a 1080p full HD. Probabilmente farà una mossa simile rispetto a quello che Samsung ha fatto con i suoi telefoni di fascia alta, un display più grande in un corpo che più o meno ha la stessa dimensione dei predecessori. Alcune voci alludono a caratteristiche di resistenza all’acqua, e altre voci continuano a confermare che ci saranno due varianti di iPhone, un normale modello da 4,7 pollici con lancio previsto nel mese di settembre, e un phablet da 5,5 pollici in arrivo entro la fine dell’anno.

Ci sono state molte informazioni trapelate, basate soprattutto su rendering e mockup di iPhone 6 provenienti dalla Cina che hanno confermato che il nuovo dispositivo Apple misurerà 7 millimetri di spessore. Si è anche detto che sarà chiamato iPhone Air come risultato di questo dimagrimento e in armonia con il re-branding dell’iPad Air. I prototipi sono tutti provenienti da diverse fonti cinesi, ma hanno un design simile tra loro, suggerendo che queste voci sono più che legittime. Il telaio appare più arrotondato con i bordi più sottili e abbondanza di in metallo, ma sfoggia anche un design del pannello simile a quello di HTC One M8.

Conservazione delle informazioni

Si può tranquillamente garantire che l’iPhone 6 avrà lo stesso insieme di base di opzioni di archiviazione di tutti gli altri iPhone prima di lui – 16GB, 32GB e 64GB. Abbiamo anche sentito parlare di una maggiore capacità a 128GB a causa dei dispositivi rivali che ora offrono 128 GB di spazio su microSD.

Il Samsung Galaxy S5 è dotato di 16GB o 32GB di memoria integrata, più il supporto per schede microSD fino a 128GB.

Tuttavia, vi è un piccolo problema con il Galaxy S5. Notoriamente, il Galaxy S4 ha offerto solo circa 9 GB di spazio di archiviazione disponibile per l’utente con il modello da 16GB dopo che TouchWiz si è preso la sua bella parte di torta. Con il Galaxy S5, questo sembra essere diventato un problema ancora più grande in quanto i primi rapporti indicano che il modello da 16GB ha poco meno di 8 GB di spazio effettivamente disponibile. Improvvisamente il supporto per enormi riserve microSD ha molto più senso.

Detto questo, da un po’ di prove approfondite è emerso che il Samsung Galaxy S5 contiene meno bloatware rispetto al suo predecessore. È anche possibile mettere le mani su una scheda MicroSD di 128GB, ciò significa che potrete anche avere 154GB di spazio per i contenuti sul dispositivo da 32GB.

Display

 
Abbiamo già parlato dei diversi formati di visualizzazione per l’iPhone 6 ma la tecnologia attuale utilizzata è un argomento interessante.

Apple ha presentato un paio di brevetti negli ultimi mesi, un riferimento ad una visualizzazione a “punti quantici” in grado di produrre colori più ricchi e più naturali, e un “tubo” in Vetro zaffiro avvolgente che potrebbe rendere l’interazione con l’iPhone 6 un affare a 360 gradi.

Il discorso del vetro zaffiro è saltato fuori anche parlando del display: la parte anteriore del prossimo iPhone sarà rivestita di questo materiale ultra-forte? È interessante notare che alcune voci affermano che Apple ha trovato un modo di incorporare i pannelli solari nel display per ricaricare di continuo la batteria.

Alcuni analisti dicono che Apple ha usato il vetro zaffiro sui suoi prototipi ma non dovremmo aspettarci i modelli finiti caratterizzati da questo materiale, in quanto pare sia troppo costoso per la produzione di massa. E’noto che Apple ha investito ingenti somme di denaro nei partner di produzione di display in vetro zaffiro, arrivando anche al punto di comprare un carico di forni, ma non si sa se questo sarà solo per il suo copriobiettivo della fotocamera e per coperchio del pulsante TouchID. Un rapporto di Forbes afferma con certezza che il display sarà effettivamente in vetro zaffiro, analizzando il costo previsto dei display e le cifre investite da Apple.

Il display di Samsung è cresciuto leggermente rispetto all’S4: da 5 pollici a 5.1 pollici, ed è rimasto Super AMOLED con una risoluzione di 1920×1080 pixel Full HD. Questo porta a una densità di pixel di 430 pixel per pollice per una qualità dell’immagine nitida e come sempre grande colore, luminosità e contrasto.

Processore e prestazioni

Quali sono le certezze qui? Apple sicuramente continuerà a spingere la sua architettura a 64 bit e l’iPhone 6 avrà un nuovo chip, probabilmente il solito “due volte più veloce”, come il precedente, indipendentemente dal fatto che si chiami A7X o A8.

TSMC è stato collegato come fornitore chiave di Apple per i chipset A8 ed ora a quanto pare è partita la produzione di massa del chipset prima del lancio del telefono entro la fine dell’anno, assieme al chiacchierato iWatch.

Samsung ha optato per un processore quad-core Qualcomm Snapdragon 801 con clock a 2.5GHz, con 2GB di RAM e una versione aggiornata GPU Adreno 330. Questo è certamente veloce, ma non è il salto a 64-bit che alcuni si aspettavano, né è un Snapdragon 805 – il chip più temibile di Qualcomm previsto per apparire all’interno dei dispositivi rivali nei prossimi mesi.

E’un po’strano trovare 2GB di RAM, anziché i previst 3 GB, che avrebbero portato le cose in linea con il Samsung Galaxy Note 3.

Telecamera

Non molto è stato detto sulla telecamera di iPhone 6, ma se il lancio di iPhone 5S di Apple fu qualcosa su cui la società si impostò con un approccio “less is more”, allora anche il nuovo arrivato utilizzerà una iSight da 8 megapixel a sensore retro-illuminato (BSI) con alcune modifiche intelligenti per il pre e il post trattamento delle immagini. Apple potrebbe finire per usare di nuovo la stessa impostazione, se decidesse di migliorare potremmo pensare ad una 13 megapixel al suo posto.

In più, un nuovo brevetto depositato da Apple suggerisce una nuova tecnologia di imaging dentro l’iPhone 6 – o Air, o comunque si chiami. Potrebbe essere caratterizzaro da capacità Lytro, un tipo di macchina fotografica che consente di catturare un’immagine e quindi selezionare dinamicamente un punto focale in una data successiva. Questa forma di stregoneria è ottenuta usando la cosidetta “tecnologia plenoptic”, e l’idea è che si può semplicemente scattare una foto e poi rimetterla a fuoco in un secondo momento.

L’approccio di Apple che ha avuto con l’iPhone 5s di risistemare il software e perfezionare il sensore è stata accolta con grande successo di critica su tutta la linea. La prossima volta magari Apple aggiungerà più megapixel – potenzialmente 13 – ma tutta l’azione vera e propria si svolgerà probabilmente all’interno del sensore e con il software.

Steve Jobs incontrò il fondatore di Lytro per discutere di una partnership prima della sua morte. Questo brevetto fu depositato nel settembre 2011 e numerose fonti sostengono che molti dei prodotti Apple rilasciati dopo che Jobs è morto sono stati sviluppati secondo suoi i voleri. Quindi, in questo contesto, è del tutto pensabile che l’iPhone 6 dotato di una fotocamera Lytro potrebbe essere parte del piano.

Passando al Galaxy S5, la telecamera costituisce uno degli aggiornamenti più consistenti sul dispositivo. Se il Galaxy S4 era un po’traballante su questo proposito, il Galaxy S5 in realtà introduce funzioni utili e interessanti per dargli una buona dose di fascino. Il sensore è una configurazione da 16 megapixel con funzionalità di cattura video 4K. C’è anche una modalità piuttosto interessante di “Messa a fuoco”, che suona molto simile a una fotocamera Lytro e può permettere di catturare l’immagine prima di selezionare un punto focale più tardi. Altri trucchetti includono una seconda velocità 0.3 di cattura e “HDR Live”, che permette di vedere come HDR cambierà la vostra immagine prima di scattarla.

Tuttavia, la messa a fuoco di Samsung è improbabile che sia sofisticata come Lytro di Apple. Il motivo è che il Galaxy S5 di Samsung scatta semplicemente una serie di circa cinque foto in diversi punti focali e consente di scambiarli tra di loro. Le vere fotocamere Lytro utilizzano un sensore di profondità per distribuire i dati spaziali su tutta la scena, il che significa un livello di controllo maggiore quando si selezionano i punti focali nell’editing post-acquisizione.

Batteria

Le voci che circondavano Apple dicevano che sarebbero stati utilizzati pannelli solari all’interno del display in vetro zaffiro. Ciò significherebbe il dispositivo si potrebbe ricaricare mentre si usa, utilizzando l’energia del sole. Sarebbe un grande passo avanti nella tecnologia delle batterie se fosse vero, ma un’altra voce di corridoio sembra aver dimostrato il contrario.

Immagini e informazioni dal sito cinese MyDrivers.com suggeriscono che l’iPhone 6 sarà dotato di una batteria normale tra 1,700mAh e 2,000mAh. E’ comunque un grande miglioramento rispetto alla batteria dell’iPhone 5s che era di 1,570mAh, che già di per sé fu un passo avanti rispetto alla batteria da 1,440mAh dell’iPhone 5.

Data di rilascio

Il Galaxy S5 di Samsung è già disponibile in 125 paesi in tutto il mondo e altri lo accoglieranno a breve, è il più grande lancio di smartphone Samsung mai realizzato: l’S4 a confronto fu lanciato in 60 paesi. Accanto al Galaxy S5 è possibile acquistare alcuni dispositivi indossabili quali il Gear 2, Gear 2 Neo e Gear Fit.

Nel frattempo, iPhone 6 di Apple è ancora molto lontano. E’probabile che saremo di fronte ad un annuncio entro un mese, e quindi un rilascio poco dopo. Ci sono state voci di un annuncio su una versione dell’iPhone 6 in uscita a settembre e una a dicembre, ma nulla è stato confermato da Apple.

Se dovete per forza acquistare uno smartphone oggi, Samsung ha il vantaggio di essere disponibile dovunque. Con l’iPhone di Apple avete ancora un po’di attesa davanti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti