Caricamento in corso...
iPhone

iPhone: passare dalla app Facebook al sito su Safari aumenta la batteria

Facebook lo scorso ottobre ha promesso di risolvere i problemi tecnici con la sua app per iOS che hanno indotto gli utenti Apple a consumare tonnellate e tonnellate di ore di durata della batteria, ma nonostante questi sforzi, Facebook per iPhone continua a consumare più di quanto dovrebbe.

The Guardian ha qualche evidenza aneddotica che indica che non è l’uso del social network in generale che porta la batteria verso il basso, ma è usare l’applicazione Facebook per iOS.

facebook-safari-informatblog

Disinstallare l’applicazione del tutto e utilizzare Facebook su Safari permette di risparmiare in media fino al 15% della batteria del vostro iPhone, ed è compresa la stessa quantità di uso quotidiano, secondo la ricerca del Guardian che prima ha testato la app Facebook per Android e ha scoperto che la sua eliminazione da un telefono consente di risparmiare fino al 20% della sua durata della batteria. L’applicazione per iPhone è un po’ più clemente ma rispetto all’utilizzo di Facebook su Safari, è quasi come la versione Android.

I test del Guardian comprendevano solo poche persone, e non è chiaro se l’uso eccessivo della batteria è legato ai problemi che il social network ha dettagliato in precedenza con la sua app iOS, come un problema di spin della CPU presente all’interno del suo codice che è stato risolto lo scorso ottobre, o di un problema di riproduzione video che ha causato che l’audio venisse riprodotto in background anche dopo aver lasciato l’applicazione.

L’impatto sugli utenti Apple a casa: se volete risparmiare la carica della batteria e aprite il social network regolarmente durante il giorno, create un collegamento al sito di Facebook nella schermata iniziale dell’iPhone, è una soluzione semplice che potrebbe fare la differenza. Renderà anche disponibile più memoria sul telefono, cosa particolarmente utile se avete un iPhone da 16 GB e restate spesso a corto di spazio. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Loading...
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti