App

L’ISIS lancia un’app Android per promuovere la sua agenda del terrore

Il gruppo terroristico ISIS sta rafforzando la sua presenza su internet e sui social media, lanciando una app che presenta news e video che mostrano esecuzioni e vittorie sul campo di battaglia, propagandando la sua agenda.

Scoperta dal gruppo di sicurezza Ghost, l’applicazione denominata “Amaq News” è stata progettata per “razionalizzare l’accesso” alla propaganda del gruppo terroristico. Secondo un rapporto di Fortune, l’applicazione Android è essenzialmente un portale di notizie gestito da Amaq News Agency, un gruppo che si ritiene essere legato all’ISIS. Quando gli utenti avviano l’app, vengono visualizzate alcune news a scorrimento e icone per riprodurre i video. Ha anche opzioni affinchè gli utenti possano verificare la presenza di nuovi post.

“L’applicazione può anche essere aggiornata automaticamente ogni volta che gli sviluppatori inviano nuove versioni del programma”, aggiunge il rapporto. L’applicazione, tuttavia, potrebbe non funzionare nelle regioni al di fuori del controllo dell’ISIS. Secondo Ghost, l’applicazione non è disponibile come download sul Google Play Store, ma viene condiviso un link per il download tra i membri attraverso la app Telegram e altri metodi di comunicazione criptati.

isis-app-informatblog

Telegram è un’app che può essere installata su qualsiasi dispositivo e consente di inviare messaggi agli utenti con la massima riservatezza. Gli utenti possono quindi scaricare “Amaq News” su un dispositivo Android, dice il rapporto. L’ISIS ha anche creato un social network per i jihadisti chiamato “Kilafahbook” per aggirare i divieti dei social media quali Twitter, Facebook e YouTube. Per l’ISIS, il social media è importante nella formulazione delle strategie di reclutamento.

Secondo theconversation.com, Facebook è una piattaforma chiave per raccogliere giovani fan, sostenitori e reclute e per incitare ad atti di violenza da parte dei mezzi di propaganda. Quando si tratta di orchestrazione in tempo reale di attentati terroristici, la rete dell’ISIS funziona con applicazioni di messaggistica criptate, tra cui Kik, SureSpot, Wickr e Telegram, che sono molto difficili da individuare.

Il gruppo di sicurezza Ghost è un collettivo hacker simile ad Anonymous che si concentra esclusivamente sulla lotta al terrorismo. Essi sostengono di aver “terminato oltre 100.000 account di social media di estremisti” usati dai gruppi di militanti per reclutare nuovi membri.

In precedenza, il gruppo hacker Anonymous ha proclamato l’11 dicembre come “International ISIS Trolling Day” per prendere in giro i militanti dello stato islamico, utilizzando meme e cartoni animati. I membri del gruppo hacker inoltre hanno postato immagini sui social media per farsi beffe dell’ISIS. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti