Gossip e frivolezze

La prima biblioteca pubblica senza libri

iPad libriUn biblioteca senza libri. Sembra una contraddizione, ma questo accade nel 2013. la città di San Antonio de Bexar, in Texas, sarà sede della prima biblioteca pubblica al mondo senza libri. Naturalmente ci saranno solo e-book e nessun libro fisico. Si sviluppa su una superficie di 4989 metri quadrati ed ha l’aspetto di una moderna biblioteca con solo postazioni multimediali. Nelson Wolff, giudice della contea di Bexar, dopo aver letto la biografia di Steve Jobs, scritta da Walter Issacson, si è convinto a portare avanti il progetto di una biblioteca virtuale (uno sguardo alla foto mostra come la sua ispirazione sia stata provocata proprio da Apple). Invece di avere corsie e corsie di libri ci saranno corsie e corsie di computer e gadget. All’inizio si avranno 100 e-reader disponibili per essere utilizzati fuori dalla biblioteca (come prestito temporaneo), ed in seguito saranno disponibili 50 e-reader per bambini, 50 postazioni computer, 25 portatili e 25 fissi.

Sappiamo tutti che il mondo sta cambiando. Sono un avido lettore di libri. Ho letto libri con copertina rigida, ho una collezione di 1.000 prime edizioni. I libri sono importanti per me

ha detto Wolff ad ABC News.

Ma il mondo sta cambiando e questo è il modo migliore e più efficace per portare i servizi verso la nostra comunità.

Gli utenti potranno leggere gli e-book direttamente su uno dei dispositivi presenti nella biblioteca, oppure prendere in prestito uno dei 50 e-reader per un periodo di tempo, caricarci sopra l’e-book che vuole leggere e riportarlo dopo aver finito. Come se fosse un libro in prestito. La biblioteca sarà inoltre partnership con i fornitori e distributori di e-book, per fornire agli utenti l’accesso a oltre 10.000 titoli. La speranza è quello di aggiungere nuovi titoli ogni anno.

Sarete in grado di visionare un libro, leggerlo in loco. Sarà un ambiente di apprendimento. Sarete in grado di conoscere la tecnologia stessa, nonché accedere a una quantità enorme di informazioni

ha detto Wolff. Ci sarà anche un’area per bambini con tavoli interattivi e pareti interattive. Si sta valutando l’ipotesi di aggiungere la possibilità di vedere film e sentire musica. Ma la biblioteca non sarà completamente senza carta:

L’unica cosa che credo verrà addebitato è se si vuole stampare qualcosa

ha detto Wolff.

Faremo pagare le copie per chi desidera stampare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti