Smartwatch

L’aggiornamento Android Wear si avvicina ad Apple Watch

L’Apple Watch è pronto per uscire questa settimana, ma anche Google è al lavoro sulla sua piattaforma per i dispositivi indossabili. Oggi l’azienda sta lanciando un nuovo aggiornamento Android Wear che sembra colmare il distacco con Apple Watch. Poco più di un mese fa venne fuori che l’Apple Watch sarebbe stato incentrato su app e Wi-Fi, e indovinate cosa riguarda l’aggiornamento di Google?

Supporto Wi-Fi

Si, su Android Wear arriva il supporto Wi-Fi: sarà una buona notizia per gli usi domestici perchè il Wi-Fi ha una gamma molto più grande del Bluetooth, dunque gli utenti potranno lasciare il loro telefono da qualche parte in casa e l’orologio continuerà a funzionare. È interessante notare che il telefono deve ancora essere acceso e connesso a Internet, ma il telefono e l’orologio non devono essere sulla stessa rete Wi-Fi. Google elenca anche la connettività dati cellulare come un metodo accettabile per il telefono di essere on-line, quindi presumibilmente il telefono e l’orologio potrano comunicare via Internet.

android-wear-aggiornamento-informatblog

Ma il Wi-Fi è sicuramente più assetato di potenza del Bluetooth, dunque la durata della batteria potrebbe iniziare a diventare un problema.

Un elenco app di primo livello

In precedenza, le app su Android Wear erano relegate in un ghetto “Start”, e ci volevano più passaggi per l’accesso: si doveva toccare l’ora, scorrere fino al fondo della lista dei comandi vocali, toccare start, e poi vedere l’elenco di applicazioni. Sembrava che le app su Android Wear fossero secondarie.

Ma il nuovo aggiornamento mette le app in primo piano: basta toccare l’ora e verrà presentata la lista di applicazioni. Occorre scorrere su e giù per scorrere l’elenco delle app, e scorrendo in orizzontale si giunge ad un’altra nuova schermata: contatti. Scorrendo di nuovo in orizzontale si otterrà l’elenco dei comandi vocali. Questo appare come un ottimo metodo per accedere alle app, e sembra del tutto naturale nell’interfaccia utente di Android Wear.

Questa è stata la più grande differenza tra Apple Watch e Android Wear, e ora i due sembrano essere pari, anche quando si tratta di accesso alle app. Sarebbe bello vedere un modo per le applicazioni di aggiungere i comandi vocali all’elenco dei comandi vocali. In questo momento si possono quelli esistenti, ma non c’è modo per gli sviluppatori di aggiungere nuove funzionalità ai comandi vocali.

Disegnare Emoji

L’Apple Watch ha una funzione di “Sketch” che permette di inviare disegni a mano libera ai vostri amici di armati di Apple Watch. Android Wear non ha la stessa funzionalità (non che fosse davvero necessaria), ma ha aggiunto una funzionalità simile: la possibilità di disegnare un emoji. In risposta a un messaggio, invece di una delle risposte predefinite o una risposta vocale, è possibile disegnare un simbolo emoji, e Android Wear cercherà di riconoscere il vostro scarabocchio e sostituirlo con uno degli emoji esistenti. E’un po’ come il riconoscimento della scrittura a mano, ma per gli emoji invece delle lettere. Google dice che questo metodo può riconoscere centinaia di emoji.

Parlando di riconoscimento della scrittura, devono essere solo emoji? Perché non può riconoscere anche le lettere? Google ha appena lanciato una tastiera per la scrittura, e scommettiamo che una piccola versione di questo aggeggio avrebbe funzionato bene su un orologio.

Girare il polso per spostarsi tra le schede

Se avete le mani occupate e avete davvero, davvero bisogno di vedere la scheda successiva, Google ha aggiunto questo piccolo gesto per scorrere attraverso le schede. E’ difficile dire quanto sia utile senza provarlo, ma un’eventuale opzioni per una sola mano suona bene.

android-wear-polso-informatblog

App sempre attive

Android Wear ha una modalità “always-on” per il quadrante sin dal lancio. Si tratta di una modalità a basso consumo, che oscura lo schermo e lo mette in bianco e nero, ma ancora mostra l’ora. Ma cosa succede se si vuole dare un’occhiata a qualcos’altro? Una nuova modalità consente di mantenere una app sulla schermata home, e quando viene raggiunto il timeout dello schermo, si vedrà una versione in bianco e nero della app.

Sembra una funzione perfetta. Sarà ottimo per una lista della spesa al supermercato o per visualizzare una mappa mentre si corre. Il post di Google sul blog non parla di come fare ad attivarla però, speriamo che sia qualcosa di facile.

E adesso aspettiamo

Purtroppo non siamo stati in grado di provare l’aggiornamento. Come tutte le versioni Android, il rilascio è lento e casuale, e non vi è un download on demand per gli aggiornamenti di Android Wear come per i dispositivi Nexus. Google dice che l’aggiornamento è in arrivo su “tutti e sette gli orologi Android Wear nelle prossime settimane”, ma uscirà prima di tutti su LG Watch Urbane. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti