Altri accessoriSmartphone cinesi

Lenovo e lo smartphone che interagisce con i proiettori

Smartphone e smartwatch non solo visualizzano contenuti, ma sarannno anche in grado di trasmetterli su tavoli, pareti e sugli occhi, secondo Lenovo. Più notevolmente, gli utenti saranno in grado di interagire con le immagini proiettate.

Giovedi Lenovo ha presentato un concept di uno smartphone chiamato Smart Cast, dotato di un modulo di proiettore laser sulla parte superiore. La funzione consente al dispositivo di visualizzare il contenuto del telefono su una superficie dura, come un tavolo o una parete.

smartphone-lenovo-proiettore-informatblog

Tuttavia, il telefono non è solo un proiettore digitale. Può anche leggere i gesti degli utenti che interagiscono con le immagini proiettate. In una demo, la società cinese ha mostrato il dispositivo utilizzandolo per proiettare una tastiera di pianoforte virtuale su un tavolo. L’utente può quindi riprodurre un brano sulla tastiera.

In un’altra demo, lo smartphone proietta uno spartito musicale. Con un colpo del dito sul foglio, il telefono carica la pagina successiva. Questo concetto può rompere i vincoli della dimensione dello schermo di un telefono cellulare, ha detto il CEO di Lenovo Yang Yuanqing in un evento aziendale. Per leggere i gesti, il telefono utilizza una telecamera a infrarossi in grado di leggere i clic e il multi-touch.

Non solo smartphone

Ma all’azienda cinese non bastano gli smartphone: ha presentato uno smartwatch chiamato Magic View, che ha un piccolo “display interattivo virtuale” attaccata alla schermata principale circolare. La società ha sostenuto che sarà il primo smartwatch dual-screen al mondo. “Gli smartwatch di adesso hanno un difetto enorme. Gli schermi sono troppo piccoli“, ha detto il dirigente di Lenovo Peter Hortensius. “Gli orologi non sono costruiti per grandi immagini o esperienze coinvolgenti”.

Invece della visualizzazione dei contenuti su tavoli o grandi superfici, lo smartwatch è stato dotato di un display aggiuntivo come un modo per proiettare i contenuti direttamente all’utente per la visualizzazione in privato. Tuttavia, l’esperienza sembra davvero più come sbirciare in un piccolo buco della serratura per vedere un’immagine. Portandolo vicino al viso, lo smartwatch presenta le immagini all’occhio.

L’immagine virtuale sarà venti volte più grande di quella indicata sul quadrante, ha detto Ortensio. Lenovo non ha dato alcuna indicazione di quando i dispositivi potrebbero arrivare sul mercato. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti