Hardware

Lenovo Yoga Book con Chrome OS: il laptop perfetto o no?

Uno dei dispositivi più strani usciti quest’anno è il Lenovo Yoga Book, in particolare la variante Android, che costa circa 500 euro. Senza dubbio, il tablet 2-in-1 è degno di lode per distinguersi dalla concorrenza. Ma ciò che lo rende diverso lo rende anche poco pratico.

Questo è il motivo per cui gli esperti di tecnologia non sono particolarmente entusiasti di sapere che Lenovo farà uscire una versione dello Yoga Book con Chrome OS nel 2017, come riporta Laptop Mag.

Lenovo Yoga Book con Chrome OS

Probabilmente la caratteristica più significativa del Lenovo Yoga Book è il modo in cui la tastiera e il trackpad sono semplici zone sulla superficie piana della base del tablet. Ma testandolo, la tastiera è piuttosto scomoda ed è molto difficile digitare velocemente.

Non vi è letteralmente gioco per i tasti, e i pulsanti F e J non hanno i classici rilievi che consentono di farvi sapere se le dita sono dove dovrebbero essere. Quando si utilizza questa tastiera per digitare, è facile dover mettere in conto del tempo extra per correggere gli errori.

Ma ad essere onesti, l’impressionante sottigliezza del dispositivo è almeno in parte attribuibile alla mancanza di una vera e propria tastiera. E quando la tastiera non è accesa, la superficie piana è in grado di digitalizzare le note scritte su carta con uno speciale stilo “Real Pen“, che funziona bene, anche se non è una cosa a cui siamo abituati a cercare su un tablet.

La cerniera del tablet, che è funzionalmente la stessa di quella che si trova sulla serie di computer portatili convertibili Yoga di Lenovo, sembra invece ottima e molto robusta.

Detto questo, il Lenovo Yoga Book è un’imperfetta alternativa ad un computer portatile, in primo luogo perché la sua tastiera non è facile da usare, e un vero e proprio Chromebook sarà probabilmente una scelta migliore per coloro che sono interessati a Chrome OS.

Per il momento, Lenovo dovrebbe migliorare la digitazione sullo Yoga Book. Fatto questo, potrebbe rivelarsi una scelta più che valida, sia con Chrome OS, con Windows o con Android.(Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti