Smartphone

LG G3 Stylus in arrivo, un nuovo rivale per il Galaxy Note 4

Samsung ha ottenuto ottimi responsi dal mercato dei phablet, pochi altri portatili di grandi dimensioni hanno fatto così bene in termini di vendite come quelli della sua possente linea Note. Con il Samsung Galaxy Note 4 previsto entro la fine dell’anno Samsung potrebbe raccogliere milioni di potenziali utenti, ma stavolta potrebbe avere alcuni rivali che tenteranno di mettergli il bastone tra le ruote, perché quest’anno vedrà la luce l’LG G3 Stylus.
 
Sappiamo ancora molto poco sul dispositivo phablet di LG, ma quasi certamente esiste, perché alla fine di un video pubblicitario del G3 beat è stato mostrato e nominato. Dall’immagine sembra che abbia esattamente la stessa linea del G3 e del G3 Beat (o G3 S). La forma è la stessa così come i materiali (quindi aspettatevi una finitura finto-metallica). Due cose sono diverse, però, oltre al nome: la presenza dello stilo e la dimensione dello schermo, più grande anche del 5.5 pollici di LG G3. Supponendo che le immagini siano in scala potremmo azzardare un’ipotesi di una dimensione intorno a 6.0″.

Sfortunatamente se aspettate ancora miracoli in Quad HD potreste andare incontro ad una delusione, perché le uniche voci sulle specifiche tecniche provengono da un profilo user agent notato da MyLGPhones su un sito di LG, per un dispositivo con un numero di modello collegato al LG G3 Stylys. Il profilo sostiene che esso avrà un display con risoluzione 540×960, sosterrà il 3G ed eseguirà Android.
 
Questo è tutto quello che abbiamo fino ad ora, però non siamo convinti. Su un grande schermo una risoluzione di 540×960 porterebbe ad una densità di pixel terribilmente bassa e LG ha appena fatto parlare di sè per il display Quad HD del G3… sarebbe davvero una mossa furba? Per non parlare del fatto che anche G3 beat, il dispositivo di fascia più bassa della gamma, ha un display 720×1280, nonostante uno schermo molto più piccolo.

lg-g3-stylus-informatblog
 
Consideriamo poi la presenza dello stilo: ciò porterà ad un confronto immediato con il Galaxy Note e un tale schermo a bassa risoluzione non se la potrebbe certo cavare bene con questi confronto: il Galaxy Note 3 ha uno schermo a 1080p e l’imminente Note 4 lo avrà altrettanto definito, se non addirittura un Quad HD.
 
Inoltre l’informatore che ha allertato MyLGPhones con le informazioni sul G3 Stylus sostiene anche che esso sarà un sostituto per la gamma LG VU, e il VU 3 era un dispositivo di fascia piuttosto alta. Quindi è possibile che LG stia progettando un phablet di fascia bassa, ma dato tutto quanto si potrebbe affermare che è improbabile.
 
In entrambi i casi esiste una buona probabilità che LG G3 Stylus avrà l’autofocus laser preso in eredità dal G3, dato che anche il G3 beat ne è equipaggiato. Se si tratta di un dispositivo di fascia alta come ci aspettiamo le specifiche saranno molto simili al G3 e qualcosa persino leggermente superiore, quindi aspettatevi un processore quad-core Snapdragon 801 o 805 e 2 o 3 GB di RAM a fianco di un Display QHD e una fotocamera da 13 megapixel.
 
In questo caso sarà un ottimo rivale per il Galaxy Note 4, che a sua volta pare avere un processore Snapdragon 805, un display 5.7 pollici o 5.9 pollici con risoluzione 1440 x 2560, 4GB di RAM, una fotocamera da 12 megapixel e un corpo impermeabile. Se d’altra parte il LG G3 Stylus ha davvero uno schermo 540 x 960 ci si aspetta che le specifiche siano inferiori al G3 Beat, probabilmente con 1GB di RAM e un processore quad-core Snapdragon 200 o 400. In questo caso dovrebbe essere abbastanza abbordabile e colpirebbe la fascia di mercato dei phablet entry level, ma con uno schermo a bassa risoluzione non siamo sicuri che sarà un acquisto molto attraente.
 
Adesso che la notizia è iniziata a circolare dovremmo avere più informazioni a breve, quindi rimanete sintonizzati per ulteriori aggiornamenti e tenete le dita incrociate sperando che LG metta in commercio un phablet di fascia alta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti