Software

MacBook Air 2013: ancora più potenti!

MacBook Air 2013

MacBook Air 2013MacBook Air da sempre si distingue per una ricerca di un accurato design unito alla ergonomia. E dobbiamo ammettere che era difficile superare un prodotto che già pareva avere toccato il massimo. Forse anche per questo il nuovo MacBook Air 2013 non introduce modifiche in tema di design e di ergonomia ma si focalizza sull’aggiornamento dell’hardware. Il cuore delle innovazioni apportate alla linea di portatili di Cupertino sono i nuovi processori Haswell prodotti da Intel che saranno abbinati alla nuova scheda grafica Intel HD Graphics 5000, la quale solo di suo produrrà un miglioramento delle prestazioni grafiche del 30%.

I nuovi processori Intel avranno una frequenza di 1.3Ghz di default però con possibilità di upgrade a 1.7 Ghz Core i7 e con velocità di Turbo Boost fino a 3.3 GHz. Quanto a connettività i nuovi MacBook Air 2013 avranno un modulo Wi-Fi 802.11a/c più veloce dello standard N. La  RAM standard sarà di 4GB, espandibile a 8GB. Lascia un pò a desiderare lo spazio di archiviazione, previsto in tre configurazioni 128GB, 256 GB e 512 GB. La memoria fisica sarà di tipo SSD direttamente montata su PCIe. Grazie a questa miglioria si otterrà una maggiore velocità in fase sia di lettura che di scrittura, che ora sarà di 1GB/s.

Come per i passati MacBook, i nuovi verranno prodotti in due varianti di display, da 11.6 pollici e da 13.3 pollici ed é questa forse la decisione più strana da parte di Apple, non innovare lo schermo nonostante tecnicamente fosse possibile aumentare la risoluzione senza per questo aumentare a dismisura i consumi.

E proprio sui consumi é la grande notizia di questo nuovo MacBook. Va detto infatti che i nuovi processori abbinati a celle più performanti producono una miglioria del 150% della durata della batteria, rispettivamente dichiarata in 9 ore per il modello piccolo e 12 ore per il grande. Il prezzo partirà dai 999 dollari per il modello base a 11 pollici e da 1.099 dollari per il modello base da 13 pollici.

Dunque questo nuovo modello di MacBook avrà una potenza ottimizzata grazie alle nuove CPU, un chipset grafico integrato Intel 5000 in grado di gestire le transizioni grafiche in modo gradevole, una velocità di lettura e scrittura su disco potenziata del 40% ma uno spazio su disco estremamente esiguo che costringerà gli utenti ad affidarsi a soluzioni di archiviazione esterne o al servizio cloud.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti