Giochi e console

Metro Exodus: l’attesa per il terzo capitolo è finita!

metro exodus uscita

Dopo una lunga attesa sta per sbarcare nei negozi di videogiochi “Metro Exodus”, il terzo capitolo della serie “Metro” ispirata ai romanzi omonimi dello scrittore russo Dmitrij GluchovskijMetro game è un gioco survival horror sparatutto in prima persona post-apocalittico sviluppato da 4A Games capace di proiettare il gamer in un’ambientazione spettrale ed altamente coinvolgente. Ecco le piattaforme sulle quali sarà disponibile Metro Exodus: Ps4Xbox One e pc. I primi due capitoli sono stati un grande successo sia di pubblico che di critica, quindi era lecito aspettarsi la conclusione della trilogia con questo spettacolare videogioco che promette di tenere incollati i gamer per ore intere.

Metro Exodus: uscita e trama

L’uscita di Exodus è prevista il prossimo 15 febbraio e riprende la narrazione dei due precedenti capitoli che vede come protagonista il giovane Artyom. I primi due giochi sono ambientati nella metropolitana di Mosca, dove sono costretti a vivere i sopravvissuti di una disastrosa guerra nucleare. Negli anfratti delle metro si annidano mostruose creature ed i temibili Tetri, esseri umanoidi destinati a governare la Terra. Sono previsti due finali completamente diversi in base alle scelte che il gamer effettuerà. Nel secondo capitolo prosegue la guerra senza quartiere tra Artyom ed i Tetri ed anche in tal caso sono previsti due finali: uno “buono” ed uno “cattivo”.

Metro Exodus è il capitolo finale della trilogia ambientato nel 2036, tre anni dopo i terribili fatti del primo titolo. Dopo aver combattuto contro bestie mutanti, virus, malattie e fenomeni paranormali per Artyom è giunto il momento di uscire dalla metropolitana per guidare una banda di Spartan Rangers attraverso la Russia post-apocalittica in cerca di una nuova vita ad Est. La storia affascinante ed avvincente si snoda lungo la natura selvaggia della Russia e si protrae per un anno tra la primavera, l’estate, l’autunno e l’inverno nucleare.

>> LEGGI ANCHE: The Black Mirror Game: il peggior gioco di sempre è la realtà

Metro Exodus gameplay: scegli il tuo destino

Il viaggio comincia a bordo dell’Aurora, una locomotiva a vapore modificata per andare a costruire una nuova vita ad Est. Il gameplay di questo terzo capitolo ricalca quello dei primi due, ma si basa su nuovi enormi livelli non lineari che rendono l’esperienza di gioco ancora più adrenalinica ed elettrizzante. Il bellissimo ed ostile mondo selvaggio della Russia post-apocalittica è ricreato con grande attenzione e cura dei particolari con tanto di bellissimi cicli giorno/notte, rendendo l’avventura ancora più realistica e coinvolgente.

Il videogioco ha anche caratteristiche “stealth” poiché prima di combattere è necessario effettuare una lunga ricerca per poter personalizzare l’arsenale di armi fatte a mano. Solo dopo è possibile ingaggiare furiosi combattimenti con nemici umani e mutanti e quanto di peggio possa offrire una guerra nucleare. Molto spesso però è preferibile evitare gli scontri a fuoco per privilegiare lunghi pattugliamenti ed improvvisi attacchi a sorpresa.

Ogni scelta fatta dal gamer avrà delle conseguenze che potrebbero causare la perdita di alcuni compagni durante il viaggio. Metro Exodus assicura il massimo dell’immersione con atmosfere coinvolgenti e lugubri che proiettano il gamer al centro del gioco in un mondo terrificante e distopico. L’ululato di un mutande la notte, il rumore sordo e sinistro che si percepisce appena sotto la maschera a gas, la luce soffusa di una candela tremolante che illumina un paesaggio spettrale: sono solo alcuni esempi di ciò che dovrà affrontare il gamer.

Exodus: recensioni finali

Sono uscite su Exodus recensioni finali molto positive anche se ancora parziali in attesa dell’uscita definitiva del gioco. Il gameplay come anticipato ricalca le orme dei primi due capitoli ed il gioco, pur proiettandosi in un mondo vasto ed ampiamente esplorabile al di fuori della metropolitana, non tradisce le aspettative e non si allontana troppo dall’impostazione originale. Un giudizio definitivo potrà essere dato solo dopo l’uscita, ma per il momento le proiezioni sono più che ottime.

Rispondi

Le guide più interessanti