AppMicrosoft

Microsoft entra nella lotta delle app con Office per Android

Continuando la sua strategia ‘cloud first, mobile first‘, Microsoft ha rilasciato la sua suite di applicazioni Office per Android. Precedentemente disponibile come ‘anteprima’, il rilascio di oggi dà a Word, Excel e PowerPoint una piena applicazione su Android. Le app sono disponibili per il download gratuito dal Google Play Store (Word, Excel e PowerPoint).

Kirk Koenigsbauer di Microsoft parla dell’impatto che il processo di anteprima ha avuto sul post del blog sulle applicazioni aggiornate.

office-per-android-informatblog

Cinque settimane fa, abbiamo annunciato l’anteprima di Office per Android. Siamo molto grati ai nostri utenti in anteprima, e con il loro aiuto siamo riusciti a testare le applicazioni su più di 1.900 diversi modelli di telefoni Android in 83 paesi. Durante l’anteprima, abbiamo sentito migliaia di questi utenti, e nel corso delle ultime settimane siamo stati in grado di incorporare i loro feedback sulle app che stiamo lanciando oggi. Per esempio, abbiamo reso più facile connettersi ad altri popolari servizi di terze parti come Google Drive e Box, così come abbiamo fatto molti aggiustamenti all’usabilità per rendere più facile la navigazione dei comandi all’interno delle app.

Non c’è dubbio che ci sarà una lunga lista di modifiche, correzioni e bug risolti, ma l’impegno a lavorare con “popolari servizi di terze parti”, come Google Drive ha attirato l’attenzione di molti. Questa non è la vecchia Microsoft. La vecchia Microsoft non avrebbe nemmeno preso in considerazione i clienti Office per iOS o Android: dare pieno accesso ai gioielli della corona senza essere esclusivamente sotto la sfera di influenza di Microsoft sarebbe stato un passo troppo lungo.

Forse sarebbe stato un passo troppo lungo per Ballmer, ma non per il CEO corrente Satya Nadella. Questi passaggi sono i passi che vuole che faccia Microsoft, spostando il focus della società dall’hardware ai servizi cloud, per essere in ogni luogo in cui un consumatore potrebbe trovarli.

Considerata la quota di mercato degli smartphone Microsoft, ciò significa puntare a Android e iOS. Significa anche essere sul web e aperti all’interazione significativa con altre piattaforme, come OSX sul desktop e Box in ambito cloud storage. Questa filosofia è stata anche esposta durante il fine settimana quando il team di OneNote ha lanciato nuove funzionalità per il client basato su cloud per iOS, con altre piattaforme che seguiranno in futuro.

Proprio come i giochi freemium, l’obiettivo sarà quello di convertire questi download gratuiti in acquisti di servizi online di Microsoft, come spazio extra sul cloud per Microsoft Onedrive, o un abbonamento per Office365 per un maggiore supporto e nuove funzionalità. Che una certa percentuale di utenti resterà sempre con l’opzione gratuita è una cosa che Microsoft sa bene.

Nadella è CEO da sedici mesi, e le modifiche e la direzione che ha dato a Microsoft dopo la sua nomina a febbraio 2014 sono subito andate attraverso strutture interne e tempi di sviluppo. Ci aspettiamo di vedere di più da Microsoft nel mettere i servizi cloud prima di ogni altra cosa nel corso dei prossimi mesi. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti