InternetSoftware

Microsoft Edge: Come si confronta con gli altri browser?

Windows 10 è finalmente arrivato, e con lui Microsoft Edge, il browser web nuovo di zecca di Microsoft. E’ degno di nota che Microsoft sta puntando su un nuovo browser che non sia Internet Explorer. Ma ce la farà Edge ad uccidere finalmente Internet Explorer? E Microsoft potrà recuperare contro gli altri principali browser web che offrono agli utenti una migliore esperienza di navigazione?

Lauren Goode di Re/code afferma che Microsoft Edge raggiunge gli altri browser, dicendo che “alcune delle nuove funzionalità di front-end non faranno saltare in aria il vostro computer portatile”. Durante una settimana di utilizzo di Edge, Lauren Goode ha anche incontrato “significativi” bug nel nuovo browser.

microsoft-edge-informatblog

Edge gira su EdgeHTML, una versione parallela di Trident, il motore dietro Internet Explorer. Microsoft ha ripulito il codice utilizzato nelle versioni precedenti del browser, riscrivendo la maggior parte del codice sorgente originale. Il risultato è un motore di rendering che consente migliori prestazioni e un migliore supporto per gli standard web moderni. L’assistente digitale Cortana è, secondo la Goode, la nuova caratteristica più utile di Edge. La funzionalità Web Note, al contrario, spesso manda in crash il browser, e Goode dice che quando funzionerà meglio, “non c’è effettivamente bisogno di scrivere su una pagina Web rispetto a inviare un link con alcune note o commenti allegati al messaggio”. Per concludere, la funzionalità The Reading List si trova già in altri browser e applicazioni.

Edge non supporta ancora le estensioni del browser, anche se Microsoft ha detto che entro la fine dell’anno le estensioni realizzate per altri browser moderni che utilizzano JavaScript e HTML funzioneranno con Edge, con poche modifiche necessarie al codice attuale. Edge offre le solite garanzie di privacy e sicurezza, come ad esempio la possibilità di bloccare i cookie, la navigazione privata e la protezione da siti dannosi e il download con un filtro SmartScreen.

Brett Howse di AnandTech ha completato alcuni test di benchmark e ha scoperto che Edge è “proprio lì con il resto dei browser in termini di prestazioni. E’ più veloce su alcuni carichi di lavoro, e più lento su altri, ma in genere le prestazioni non dovrebbero essere un problema”. Howse ha scoperto che non solo Edge è più veloce di Internet Explorer, ma da alcuni punti di vista anche più veloce di Chrome, Firefox e Safari.

Howse ha confrontato le prestazioni di Edge rispetto a quando ancora si chiamava Project Spartan nel mese di gennaio, e ha scoperto che Edge ha superato Spartan su tutta la linea. Anche se Edge “è ancora dietro nel test HTML5, ma ha fatto grandi miglioramenti anche lì”. Howse osserva: “E’ bello vedere Microsoft concentrarsi sulle prestazioni del browser, senza stare con le mani in mano da gennaio, dal momento che neanche la concorrenza in questo tempo non è rimasta inattiva”.

Raymond Wong di Mashable ha condotto una serie di test di benchmark per indagare se il nuovo browser di Microsoft è o meno un buon rivale per Google Chrome in termini di velocità. Su Futuremark Peacekeeper, un benchmark JavaScript, “Chrome batte Edge in velocità e prestazioni complessive”, mentre su SunSpider, un altro benchmark JavaScript, Edge batte Chrome; infine su V8 Benchmark Suite Versione 7, Chrome “vince, ma non di molto”. Nei test reali condotti caricando siti web popolari, Chrome batte Edge a malapena.

Wong spiega i risultati: “Google Chrome è più veloce di Microsoft Edge, ma … solo se non si installano estensioni extra. Quando si aggiungono queste, Chrome rallenta a passo d’uomo”. Contemporaneamente afferma che Edge è “un browser molto capace”, osservando che “le estensioni arriveranno anche su Edge e potrebbero quasi certamente rallentare le sue prestazioni, ma questo non è altro che un grande inizio per Windows 10”.

Martin Brinkmann di gHacks ha lanciato una propria serie benchmark, confrontando Edge con Chrome, Firefox, e altri browser. Su Apple JetStream e SunSpider, Edge è risultato il migliore. Su Google Octane e Mozilla Kraken, Chrome è emerso vincitore. E su Peacekeeper e WebXPRT, Firefox è stato il migliore. Ma è Edge il browser più veloce da utilizzare su Windows 10? Brinkmann spiega: “I risultati lasciano pochi dubbi: Microsoft ha migliorato le prestazioni del browser predefinito di Windows, ma dato che Edge non batte tutti i browser in tutti i parametri di riferimento, non si può dire che sia il browser più veloce su Windows 10”.

Internet Explorer non va da nessuna parte per gli utenti che ne hanno ancora bisogno. Internet Explorer 11 è ancora disponibile su Windows 10, e può anche essere impostato come browser predefinito. Microsoft prevede anche di continuare il supporto tecnico e gli aggiornamenti della protezione per Internet Explorer 11. Ma per la maggior parte degli utenti, IE non è più necessario. Emil Protalinski di The Verge afferma che dato che Internet Explorer ha 20 anni, “è giunto il momento che Microsoft lo metta da parte”. Nonostante i guadagni di Chrome e Firefox, Internet Explorer domina ancora in termini di quota di mercato browser, principalmente grazie al fatto che IE è il re sul desktop.

Protalinski riconosce che Edge dà filo da torcere a Chrome e Firefox, ma riferisce che Edge è ancora carente in molti settori, almeno temporaneamente. “Per ora”, spiega Protalinski, “Edge è un potente browser chiaramente non pensato per gli utenti avanzati”, riferendosi in particolare alla mancanza di estensioni. “Edge è veloce, ma non possiamo dire sia il più veloce“, fa notare, ma aggiunge che, poiché Microsoft prevede di aggiornare Edge più spesso di Internet Explorer, e poichè Chrome e Firefox ricevono nuove versioni ogni sei settimane o giù di lì, i vincitori potrebbero cambiare a ogni nuova versione.

Microsoft non porterà Edge sulle versioni precedenti di Windows per spingere gli utenti a passare a Windows 10, dunque Edge può fare pieno affidamento su ciò che Windows ha da offrire. Ciò gli consente di essere la stessa applicazione su telefoni, tablet, computer portatili e desktop, il nuovo territorio per Microsoft. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti