Dati finanziariXbox One

Microsoft festeggia 10 milioni di Xbox One venduti

Nonostante il suo enorme peso, Microsoft non ha vita facile nel mondo delle console. Con Xbox aveva qualcosa da dimostrare. Con Xbox 360 ha sfidato il potente marchio PlayStation ed ha avuto ottimi risultati. Con Xbox One, tuttavia, la società ha dovuto auto-correggersi mentre Sony li osservava dallo specchietto retrovisore.

Ma potremmo essere ad un punto di svolta. Yusuf Mehdi, dirigente di Microsoft, ha pubblicato un post sul blog ufficiale che esprime entusiasmo per serie di esclusive (come Sunset Overdrive e Halo: The Master Chief Collection) della società e di release di alto profilo per Xbox One. All’interno dell’aggiornamento c’è un messaggio di fondo per Sony che sembra voler dire “Stiamo arrivando“.

xbox-one-vendite

Un calo temporaneo dei prezzi (ma onestamente, potranno mai tornare al prezzo originario?) e un paio di bundle interessanti dopo, Xbox One di Microsoft ha venduto più di Sony PlayStation 4 nelle ultime due settimane in base ai dati di Microsoft. Certo, non siamo a conoscenza di quanto grande sia il distacco, ma Microsoft ha detto che Xbox One ha venduto tre volte il suo numero di unità a seguito del taglio dei prezzi del 2 novembre. Mehdi ha anche dichiarato che “oltre 10 milioni di console Xbox One sono state spedite ai rivenditori”. Vale la pena ricordare che c’è voluto un anno e mezzo affinchè la Xbox 360 raggiungesse lo stesso traguardo.

In confronto, Sony ha venduto 13,5 milioni di console PS4 ai consumatori alla fine di ottobre, e il traguardo dei 10 milioni è stato superato alla fine di agosto (ma attenzione, qui stiamo parlando di consumatori e non di rivenditori). Sony è ancora ampiamente avanti. Ma Microsoft sta guadagnando terreno attraverso una combinazione aggressiva di marketing, esclusive, e, naturalmente, il tempestivo calo dei prezzi. Indipendentemente da chi è sul gradino più alto del podio, Microsoft ha fatto particolarmente bene nel suo primo anno di Xbox One, soprattutto se paragonata alla generazione precedente (Xbox 360).

“Quasi un anno fa, ho avuto l’onore di stringere la mano a centinaia di fan durante il nostro lancio di Xbox One a New York City”, scrive Medhi. “Abbiamo ascoltato i vostri commenti e abbiamo lavorato duramente per offrire centinaia di miglioramenti a Xbox One, celebrando il lancio di nuovi incredibili giochi, e cercando modi per offrire più valore per voi. Raggiungendo questo traguardo, rimango sgomento per la vostra passione per i giochi e per il vostro supporto a Xbox One. Grazie per un anno incredibile”.

Ma come tutti sapete molto bene, saranno le prossime due settimane ad essere cruciali per entrambe le società. Questa settimana, Microsoft ha lanciato il ben ricevuto, nostalgico, e prezioso Halo: The Master Chief Collection. Halo è il loro franchise di punta, è riconoscibile, e il valore del gioco è decisamente alto. Storicamente è il motivo Microsoft per cui ha avuto un tale successo nel settore console. Anche se solo aneddotica, a questo punto, sembra essere il punto di svolta che molti possessori di Xbox 360 stavano aspettando per saltare nella nuova generazione.

La prossima settimana, l’importante Grand Theft Auto V uscirà su Xbox One e PS4 con un motore grafico seriamente aggiornato e una nuova visuale in prima persona. Sony sta offrendo il campione d’incassi di Rockstar come parte di un bundle. Poi di nuovo, Microsoft ha un grande slancio verso la stagione delle vacanze, con il vantaggio del prezzo. Sarà affascinante vedere cosa verrà fuori.

Sappiamo che c’è sempre la tentazione di essere risucchiato in una console war (e, come stampa, dobbiamo assolutamente istigare), ma traguardi come questo non sono solo per i titoli, o per Sony e Microsoft, o per i loro azionisti. Vanno bene per i giocatori. Più grande è la base di utenza, più attenzione gli editori, gli sviluppatori e i creatori di app danno alle console. Più competitivo il paesaggio diventa, e più si tende a vedere una caduta dei prezzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti