Altri accessoriMicrosoft

Microsoft inventa il GPS che si basa sul cloud

CO GPSAnche i servizi di localizzazione saranno cloud-based. Il GPS è il componente hardware che incide maggiormente sulla batteria di un dispositivo mobile. È da queste premesse che Microsoft Research ha iniziato lo studio di una nuova tipologia di GPS denominata CO-GPS (Cloud-Offloaded GPS), grazie alla quale dovrebbero ridursi i consumi ottenendo anche maggiore velocità nell’elaborazione dei dati. Il tutto avverrebbe utilizzando un server remoto che mette a disposizione i dati necessari al calcolo della posizione. Servendosi di un sistema basato sul cloud si incrementa notevolmente la durata della batteria.

Questo nuovo sistema, che è ancora in fase di studio nei laboratori di Microsoft, si basa sempre sull’utilizzo del GPS, che però rimane attivo solo per qualche millisecondo (il tempo necessario a caricare pochi dati dal satellite). Le rimanenti informazioni vengono ottenute combinando le suddette informazioni con quelle presenti in un database pubblico ed accessibile tramite cloud. Non dovendo elaborare dati attraverso il GPS, i consumi delle batterie dei dispositivi si riducono notevolmente. I numeri parlano di una riduzione complessiva del 99.96%.

I primi test compiuti, tracciando la posizione degli animali, hanno dato ottimi risultati: con due batterie di tipo AA l’acquisizione dei dati è stata possibile per 18 mesi consecutivi. Ovviamente il sistema deve essere adattato per l’uso su un dispositivo quale smartphone e tablet e dai presupposti,dovrebbe promettere risultati eccellenti.

Restiamo in attesa di ulteriori sviluppi da parte di Microsoft. Vi aggiorneremo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti