AndroidAppMicrosoft

Microsoft preinstalla Office e Skype sui dispositivi Android

A seconda di quale lato siete riguardo ai servizi Microsoft, il vostro prossimo dispositivo Android potrebbe essere venduto sia con le app più utili sia con bloatware.

Microsoft ha annunciato di aver siglato un accordo con 11 aziende produttrici di dispositivi Android, tra cui Samsung, per portare i servizi Microsoft su tablet e dispositivi che eseguono il sistema operativo Google. Secondo i termini dell’accordo, app come Word, Excel, PowerPoint, Outlook, OneNote, Microsoft OneDrive, e Skype verranno precaricate sui dispositivi Android.

office-su-android-informatblog

Oltre alla partnership con Samsung annunciata al MWC 2015, Microsoft ha annunciato di aver raggiunto accordi con Dell, TrekStor, JP Sa Couto, Datamatic, DEXP, Hipstreet, QMobile, Tecno, Casper, e Pegatron.

“Per le aziende, queste offerte aumenteranno il valore dei loro prodotti e arricchiranno le esperienze degli utenti su Android”, ha detto un dirigente di Microsoft in un comunicato. “E per Microsoft questo passo fa parte della nuova visione della società. Si tratta di affrontare la domanda dei consumatori per i migliori servizi rendendoli già disponibili su un dispositivo, invece di richiedere ai consumatori di scaricarli separatamente”.

Ciò significa che le app e i servizi di Microsoft si troveranno accanto ad app e servizi Google quali Gmail, Google Drive, Google Docs, Google Sheets, e Google Slides direttamente nei nuovi telefoni.

Rapporto competitivo ma redditizio

Anche se Microsoft compete con Android nel settore mobile con la sua piattaforma Windows Phone (che sarà presto rinominata come Windows 10 for phones), l’azienda ha storicamente goduto di un rapporto proficuo con i produttori Android. Microsoft ha accordi di licenza con le migliori aziende produttrici di dispositivi Android per i brevetti che Android infrange.

Più di recente, la società è stata in causa con Samsung su compensi non pagati in materia di licenze, e non è chiaro se l’ultimo accordo con Samsung per precaricare le app Microsoft sui propri dispositivi Android, tra cui i nuovi Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge, è un diretta conseguenza di tale querela.

Microsoft sta inoltre collaborando con Xiaomi per creare una ROM personalizzata per i suoi dispositivi Android per l’esecuzione di Windows Phone al posto di Android.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti