Microsoft

Microsoft Onedrive: tempo fino a luglio per ridurre lo spazio

Microsoft ha dato agli utenti del suo servizio di cloud storage Onedrive un avviso di 90 giorni che il loro spazio gratuito sarà ridimensionato da 15 GB a 5 GB alla fine di luglio. La riduzione del 67% dello spazio di archiviazione gratuito avrà effetto dal 27 luglio, quando Microsoft eliminerà anche il bonus da 15GB “Camera Roll” dato a tutti coloro che lo hanno richiesto. Il risultato: gli utenti che in precedenza avevano 30 GB di spazio libero gratuito ne avranno solo 5GB.

Tali riduzioni sono state annunciate ai primi di novembre, quando Microsoft affermò che si stava ritirando dalla sua prima promessa di spazio illimitato per gli abbonati a Office 365: essi invece avranno 1 TB di spazio di archiviazione per ogni utente. (Office 365 Home consente fino a cinque utenti, Personal uno solo).

Nel mese di dicembre, però, Microsoft si scusò per il modo maldestro in cui aveva gestito l’annuncio e disse che gli utenti avevano tempo fino alla fine di gennaio per richiedere che il loro bonus da 15GB e i 10 GB aggiuntivi di spazio standard. Microsoft ha onorato tali richieste.

Come parte dei tagli allo spazio di archiviazione, Microsoft ha eliminato due piani a pagamento che offrivano 100GB per 2 euro al mese e 200 GB a per 4 euro al mese. Invece, ora offre soltanto un piano da 50GB per 2 euro al mese.

Quando la cattiva notizia è arrivata agli utenti Microsoft Onedrive lo scorso anno, l’azienda disse che avrebbe dato loro un preavviso di 90 giorni prima rendere a sola lettura i file sugli account oltre il limite di 5 GB. Gli utenti saranno quindi in grado di visualizzare e scaricare i file, ma non saranno in grado di aggiungerne di nuovi. Altre restrizioni consistono nel blocco dell’account dopo nove mesi e l’eventuale eliminazione dei file dopo un anno.

Ma gli utenti Onedrive non ci stanno: “Qual è la ragione per l’abbassamento da 15 GB a 5 GB?”, ha scritto Deirdre Donohoe in un messaggio pubblicato sul forum di supporto Microsoft Onedrive. “Questo significa che dovremo pagare per un servizio che una volta era gratis?”.

Anche se Microsoft ha detto che le riduzioni erano state innescate da abusi compiuti da alcuni utenti, la diminuzione dello spazio potrebbe essere un guadagno finanziario per la società. Secondo i calcoli di Computerworld, se l’azienda convincesse solo il 10% degli utenti Onedrive a pagare per l’abbonamento più economico, registrerebbe quasi 1,1 miliardi di dollari di nuove entrate ogni anno.

Altri utenti Onedrive hanno visto le modifiche di Microsoft come uno specchietto per le allodole. “Un anno fa Windows 10 esce con Onedrive integrato. Le dimensioni dello spazio gratuito sono ciò che l’ha reso uno strumento utile da usare”, ha detto un utente sul forum di supporto. “Se Microsoft avesse iniziato con un limite di 5 GB avrei detto subito che non era per me. Dopo un anno ho appena ricevuto una e-mail che parla di una diminuzione dello spazio, e mi sento come se fossi stato attirato e agganciato, e ora il mio servizio mi è stato strappato via”.

Maggiori informazioni sulle modifiche a Onedrive si trovano in una FAQ che spiega in dettaglio come Microsoft gestirà gli account che superano i 5GB. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti