Skype

Microsoft rilascia la versione web di Skype

Ecco una buona notizia per chiunque abbia armeggiato ad un computer sconosciuto per scaricare e installare Skype per una chiamata importante. Microsoft ha annunciato una versione beta della popolare applicazione di comunicazione via internet per i browser web. Skype per il Web sarà in un primo momento disponibile solo su invito e per selezionati browser, con piani per la diffusione a livello mondiale nei mesi successivi.

Attraverso Skype.com, gli utenti saranno in grado di accedere al loro account Skype e accedere alle funzioni di messaggistica, voce e video chat istantanea senza bisogno di scaricare un’applicazione desktop. Per gli utenti Windows, Skype per Web supporterà Internet Explorer 10 o versioni successive e le versioni più recenti di Chrome e Firefox. Gli utenti Mac dovranno usare Safari 6 o versioni successive.

skype-for-web-informatblog-2

Inizialmente, Skype per il Web richiede un plug-in per funzionare, anche se Microsoft sostiene che questa sia soltanto una soluzione temporanea. Il mese scorso in un post sul blog ufficiale di Skype furono dettagliati i nuovi grandi piani per rendere la comunicazione in tempo reale (RTC) una realtà per i video da browser a browser e per le trasmissioni audio.

Prevalentemente, questo significa dover chiamare i processi del browser in modo più semplice possibile, eliminando la necessità di plug-in. Ma perché questo avvenga, deve essere prima concordato uno standard e il modo migliore per offrire audio e video tra diversi browser.

skype-for-web-informatblog

Il contributo di Microsoft allo scopo è stata una tecnologia chiamata ORTC (Object Real Time Communication) API per WebRTC, sviluppata in collaborazione con il World Wide Web Consortium (W3C), l’organizzazione internazionale che sorveglia l’applicazione delle norme come queste a livello di Internet. Microsoft dice che ha il supporto di oltre 80 aziende e società rappresentanti dei vari browser, e ha prodotto una soluzione in grado di realizzare caratteristiche che vanno da conversazioni video standard a conferenze multiple.

La società non ha ancora indicato una linea temporale per quando ORTC API consentirà il funzionamento di comunicazioni via browser senza plugin, né quando arriverà il supporto per i tipi di browser diversi da quelli di cui sopra. Nel frattempo, gli utenti possono richiedere un invito per provare la versione beta accedendo a Skype o visitando Skype.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti