MicrosoftSoftware

Microsoft rivela Windows 10

Al suo quartier generale di Redmond, ieri Microsoft ha dettagliato come funzionerà il suo nuovo sistema operativo Windows 10 su desktop, laptop, tablet e smartphone – e utilizzerà gli ologrammi. Microsoft è consapevole che Windows 8 non è stato ben accolto da parte dei clienti, e la maggior parte dei cambiamenti introdotti in Windows riflettono questo fatto. Il nuovo sistema operativo offre infatti un’esperienza molto più familiare agli utenti di Windows 7 che non hanno mai fatto il salto a Windows 8, ma porta anche alcune innovazioni al PC a cui gli utenti di tablet e smartphone sono già abituati.

E con l’aggiunta di rappresentazioni olografiche a Windows 10, Microsoft spera di portare Windows in un mondo oltre gli schermi. “Oggi è davvero una giornata monumentale per Windows”, ha detto Terry Myerson, capo dell’unità sistemi operativi di Microsoft. “Windows 10 è molto dell’ultima versione di Windows, Windows 10 cambia le regole del gioco”. Come un aggiornamento di smartphone o tablet, il nuovo sistema operativo di Microsoft sarà disponibile gratuitamente per chi utilizza Windows 8.1. Questo è un grosso cambiamento per Microsoft, i cui introiti dipendono fortemente dalle vendite di Windows.

microsoft-rivela-windows-10-informatblog

Windows 10 è il primo importante aggiornamento del sistema operativo di Microsoft a partire da Windows 8 che venne introdotto nel 2012. Windows gira su più del 91% dei computer di tutto il mondo, secondo NetMarketShare.

Ologrammi

Di gran lunga la parte più innovativa della presentazione di Microsoft è stata la parte “Windows Holographic” il tentativo di Microsoft di immergere i suoi clienti in un mondo computerizzato. Windows 10 è stato costruito per integrare rappresentazioni olografiche del proprio software: accoppiato con gli occhiali HoloLens, gli utenti possono interagire con ologrammi attorno ad essi.

HoloLens è dotato di un chip di elaborazione olografica che capisce i gesti, la voce e cosa un utente sta cercando. E’ in grado di mappare il mondo che vi circonda e visualizzare ologrammi che sembrano essere in sospensione in aria o su oggetti che vi circondano.

Con la app HoloStudio per Windows 10, Microsoft consente agli utenti di creare oggetti 3D con le loro voci e gesti (come pizzichi e colpetti) e poi stamparli su una stampante 3D.

Cortana

La versione Microsoft di Siri sarà parte di Windows 10. Utilizzando i comandi vocali, Cortana potrà mostrare notifiche, informazioni di borsa, notizie sportive e altre funzioni tipiche degli assistenti vocali che si trovano su smartphone. Ma si potrà anche dire “Ehi, Cortana, mostrami la presentazione di PowerPoint sull’asta di beneficenza” o “fammi vedere le foto di dicembre,” e verrà eseguita subito la ricerca.

La fine di Internet Explorer

Microsoft ha introdotto un nuovo browser a cui è stato dato nome in codice “Progetto Spartan“. Il nuovo browser sarà disponibile con Windows 10, e funzionerà in modo simile a Chrome e Firefox. Il browser Spartan supporta interazioni con la penna, così gli utenti potranno agire sui siti web con le dita o con lo stilo e condividerli. Spartan dispone anche di una modalità di lettura e di integrazione con Cortana.

Il nuovo browser sarà costruito su una piattaforma software diversa da IE e le due cose non sono compatibili. Ciò significa che Microsoft continuerà a includere anche Internet Explorer assieme a Windows per garantire che le applicazioni aziendali continuino a funzionare correttamente.

Il ritorno del menu Start

Dopo essere stato rimosso da Windows 8, Microsoft ha annunciato che il menu start farà ritorno completo in Windows 10. Il nuovo menu di avvio di Windows 10 include un nuovo spazio personalizzabile per applicazioni preferite, programmi e siti web. Esso può essere visto come un Windows 8 a pieno schermo con le piastrelle o un più familiare schermo pieno di applicazioni di Windows 7.

Continuum

Il più grande mal di testa di Windows 8 che Windows 10 vuole curare è il modo in cui il sistema operativo gestisce le sue modalità separate desktop e tablet. Al suo evento, Microsoft ha introdotto una nuova interfaccia Windows 10 chiamata “Continuum“.

Windows 10 permane in modalità desktop quando riconosce un mouse e una tastiera e passa in modalità tablet quando non trova tastiera e mouse; ma i dispositivi ibridi, come il Surface Pro, potranno passare senza problemi tra le due modalità. Staccate la tastiera, ed entrerete in modalità tablet. Rimettete la tastiera al suo posto, ed eccovi di nuovo in modalità desktop.

Un Windows per tutti i vostri dispositivi

Ci sono attualmente tre diverse versioni di Windows: Windows 8.1, Windows RT per tablet e Windows Phone. L’anno scorso, il CEO di Microsoft Satya Nadella affermò che Microsoft avrebbe previsto un ridimensionamento.

RT di Windows e Windows Phone stanno diventando infatti semplicemente Windows 10. I telefoni Windows 10 saranno in grado di avere la sincronizzazione con i PC Windows 10, e le applicazioni funzioneranno allo stesso modo su dispositivi diversi. Saranno ancora incompatibili con la maggior parte del software tradizionale di Windows, ma saranno in grado di eseguire tutte le applicazioni dallo store Microsoft.

Microsoft ha detto anche che la nuova app Xbox per Windows 10 permetterà ai giocatori di effettuare streaming e giocare ai giochi Xbox sul proprio PC. Potranno anche giocare i videogiochi della rete Steam e salvare e condividere le clip del gameplay.

Un nuovo look per Windows

Microsoft ha detto che le app Windows Store e i programmi desktop regolari eseguiranno nelle tradizionali finestre in Windows 10. I programmi potranno essere ridimensionati e ridotti a icona dalla barra in alto. Windows 10 sarà caratterizzato da qualcosa di cui gli utenti Mac godono da anni: la capacità di creare nuovi desktop e passare da uno all’altro in modo rapido.

La nuova funzione “Snap” permette agli utenti di Windows 10 di lavorare su un massimo di quattro applicazioni in una sola volta sulla stessa schermata. Snap esiste a partire da Windows Vista, ma Microsoft l’ha riprogettato per Windows 10 per includere un nuovo layout fatto a quadranti.

Infine, un nuovo pulsante sulla barra delle applicazioni vi porterà direttamente a un’unica schermata che visualizza tutte le applicazioni e i file aperti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti