Internet

Microsoft Scroogled: Altro “Attacco” Contro Google!

Ormai da un paio d’anni Microsoft e Google sono costantemente impegnate a scontrarsi l’un l’altra, soprattutto per avere un dominio incontrastato su quello che è il settore “motori di ricerca”. Bing e Google sono attualmente due mondi completamente differenti, e il motore di ricerca di Redmond non riesce ad ottenere gli stessi risultati in termini di utilizzo, di quello di BigG.

scroogled

 

Il bersaglio di Microsoft, questa volta, è Gmail: il colosso di Redmond, infatti, accusa Google di mostrare i risultati dei banner pubblicitari in tutte le pagine che visitiamo, in base a quello che è il contenuto delle nostre email. Se quanto appena detto fosse realmente vero, sarebbe un duro colpo per Google, in quanto tutto ciò è decisamente illegale (violazione della privacy). A testimoniare queste affermazioni di Microsoft nei confronti di Google ci sarebbe questo screen in basso che dimostra come, in base al contenuto della Mail e ad alcune parole ricorrenti, Google mostri i relativi banner nella stessa pagina di Gmail.

Gmail-ads

 

Con ciò Microsoft, oltre che screditare Google, vuole portare gli utenti a “convertirsi” ad Outlook che, nonostante anch’esso mostri banner pubblicitari, analizza la posta elettronica solo per rilevare lo spam e non per realizzare inserzioni pubblicitarie “ad hoc”. Voi cosa ne pensate? Sembra una giusta motivazione o solo un motivo di microsoft per polemizzare?

One comment
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti