Microsoft Surface

Microsoft Surface Pro 3 sarà presentato il 20 Maggio?

microsoft_surface_pro_3_home_insert

Mancano solo tre giorni giorni al 20 Maggio data in cui Microsoft, in quel di New York, darà il via all’evento dedicato alla presentazione di nuovi prodotto, tra cui probabilmente una nuova gamma di Surface, conferenza che potremo seguire in diretta streaming a partire dalle 17.00, ore italiane.

In quest’occasione una nuova generazione di tablet dell’azienda di Redmond potrebbe essere presentata sul mercato e, infatti, secondo quanto riferito dalle ultime indiscrezioni, insieme al Surface Mini ed al Surface Pro 2 nella variante con CPU Intel Haswell, potrebbe presentare anche il nuovo Microsoft Surface Pro 3.

microsoft_surface_pro_3_home_insert

[divider]

Microsoft Surface Pro 3: trapelato da un documento

Il Microsoft Surface Pro 3 sarebbe il successore dell’attuale Surface Pro 2, tablet del quale potete leggere qui la nostra recensione, presentato poco più di sei mesi fa dal produttore statunitense.

L’indiscrezione di un possibile lancio del Microsoft Surface Pro 3 ci giunge direttamente da un documento trapelato all’interno dell’azienda di Redmond, nel quale viene citato il supporto alla fotocamera di questo inedito modello di tablet.

Qualora il rumors risultasse veritiero martedì prossimo, nella città della grande mela, avremo modo di vedere il nuovo Microsoft Surface Pro 3 equipaggiato con il processore x86, anche se, dal canto suo, a riguardo del documento sopracitato, il produttore sembra aver dichiarato che si è trattato di un semplice errore di battitura.

Nulla toglie che questa affermazione sia solo frutto del fatto che l’azienda non voglia far trapelare nulla di anticipato a riguardo del Microsoft Surface Pro 3, magari proprio con l’intento di conservare per bene l’effetto sorpresa.

Dall’altra canto c’è anche da dire che, per quanto l’allargamento della gamma di tablet con l’arrivo di un Microsoft Surface Pro 3 non sarebbe certamente una cosa negativa, appare strano che un nuovo modello venga presentato appena 6 mesi dopo dal precedente, ma per saperne di più non ci resta che attendere ancora qualche giorno.

Via

One comment
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti