Altri produttori

Mozilla abbandona i piani per gli smartphone con Firefox OS

Mozilla nel 2013 svelò il suo sistema operativo mobile Firefox OS. Dopo alcune prime partnership con produttori europei e cinesi, la società senza scopo di lucro ha collaborato con Intex e Spice in India, lanciando due telefoni sotto i 35 euro, basati sul concept iniziale di uno smartphone da 20 euro, ma leggermente un po’più costosi.

Riconoscendo di aver fatto qualche passo avanti nel mercato degli smartphone, la società ha deciso di cambiare il suo atteggiamento nei confronti di Firefox OS sotto il CEO Chris Beard con una nuova iniziativa ‘Ignite‘, rivelata in una e-mail inviata ai dipendenti dell’azienda giovedi e intercettata da CNET.

firefox-os-informatblog

La nuova iniziativa vedrà l’azienda concentrarsi nel vendere uno smartphone Firefox OS che offre qualcosa oltre al prezzo basso. Egli ha aggiunto che l’azienda è stata in grado di creare popolarità nel segmento degli smartphone con il lancio dei suoi telefoni da 20 euro, ma questo però non significa necessariamente che Mozilla punterà a costruire dispositivi di alto livello.

“Costruiremo telefoni e dispositivi connessi che la gente vuole comprare per l’esperienza utente che forniremo, non solo per il prezzo“, ha detto Beard nella e-mail. “Non abbiamo visto una richiesta sufficiente per un telefono da 20 euro, e non perseguiremo tutte le parti del programma”.

Beard nella email sottolinea che il suo obiettivo è di raggiungere ulteriori consumatori, costruendo “comunità e influenza”, e sarà fatta la distribuzione diretta di Firefox OS ‘Ignite’ alle aziende che offrono dispositivi Android sbloccati.

La parte dello smartphone Firefox OS nell’iniziativa Ignite si sposta al di là dei limiti delle applicazioni Web, e comprende una migliore capacità di lavorare offline, un migliore sistema di consegna degli aggiornamenti software, e il supporto per i vecchi telefoni.

Come parte dell’iniziativa Ignite nel tentativo di offrire ai clienti un’esperienza più attraente non limitata dalle applicazioni Web, la società sta anche considerando di portare la compatibilità delle app Android per Firefox OS. “Per colmare questo divario tra le aspettative degli utenti e la prontezza del nostro sistema, esploreremo la compatibilità delle app Android“, ha detto Breach. Inoltre, il processo si svolgerà facendo concentrare l’azienda a lungo termine sul Web.

Tuttavia, solo poche selezionate “app chiave” debutteranno sulla piattaforma. L’e-mail ha omesso di menzionare esattamente come Mozilla prevede di rendere le app Android compatibili con il sistema operativo.

Beard ha aggiunto che Mozilla ha assunto grandi giganti del settore, in passato, come Microsoft e Google per il suo Firefox OS. Ha detto, “Mozilla ha affrontato questa situazione prima, e ha vinto … Firefox ha avuto successo fornendo valore all’utente finale: era pulito, semplice, veloce, sicuro, e basato su standard aperti”, e aveva caratteristiche come la navigazione a schede e il blocco pop-up che alla gente piaceva, secondo Beard.

Ma Firefox OS avrà bisogno anche della giusta combinazione di caratteristiche, app e prezzo per attirare proseliti nonostante “la sofisticata concorrenza delle aziende tecnologiche più aggressive e più grandi al mondo”. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti