Amazon

Nintendo e Amazon: l’unione fa la forza

Nintendo e Amazon, che hanno avuto un rapporto piuttosto teso in passato, sembrano aver in gran parte risolto le loro differenze di vedute. Le due società hanno annunciato una partnership che vedrà il gigante delle vendite online iniziare a vendere i codici di download digitale per 61 giochi per la console Wii U e per la console portatile 3DS di Nintendo.

Questo è un cambiamento notevole, dal momento che le società hanno avuto un rapporto in gran parte freddo per la maggior parte degli ultimi tre anni. Nel 2012, Amazon improvvisamente ha interrotto le vendite di hardware Nintendo. (I rivenditori sono stati comunque autorizzati a continuare a vendere i sistemi, anche se a prezzi di loro scelta). Nessuna delle due società ha voluto commentare sostanzialmente il rapporto nonostante le ripetute richieste da parte della stampa nel corso degli anni.

amazon-nintendo-informatblog

I primi accenni di un disgelo sono arrivati all’inizio di quest’anno, quando Amazon ha ripreso le vendite del 3DS, anche se ancora non vende direttamente il Wii U. E la recente aggiunta delle vendite di codici digitali darà a Nintendo la possibilità di arrivare al pari di Sony e Microsoft, entrambi i quali vendono da diverso tempo i codici per i loro giochi su Amazon.

Sebbene il miglioramento delle relazioni tra Nintendo e Amazon possa essere una buona cosa per gli utenti, gli analisti dicono che è improbabile che Amazon sia in grado di dare un notevole impulso alla quota di mercato tra i rivenditori di videogiochi. “Amazon è una buona spinta, ma non è tra i migliori rivenditori”, dice Colin Sebastian, analista senior di RW Baird & Co. “Gamestop, Wal-Mart e Best Buy sono tutti più grandi di Amazon, e i download digitali sono soltanto una piccola parte del mercato, in particolare tra i core gamers, che apprezzano avere il valore residuo dei dischi fisici”.

Anche se Amazon non è ancora uno dei più grandi rivenditori di videogiochi, ha adottato diverse misure negli ultimi anni per rafforzare la sua posizione, offrendo forti sconti soprattutto durante le festività natalizie. Sebastian osserva che Amazon e Gamestop sono gli unici due rivenditori che non hanno perso quote di mercato negli ultimi anni.

La partnership digitale con Nintendo darà ai proprietari di Wii U e 3DS un’altra via per acquistare i codici di download. In precedenza, le vendite di giochi digitali per i sistemi erano disponibili solo tramite Nintendo eShop, ma l’esperienza di acquisto del negozio non è sempre ottimale (e i consumatori hanno molta più familiarità con il modello di Amazon).

Dopo aver acquistato il codice, i clienti possono accedere al proprio account Nintendo Network su Amazon, inserire il codice e il gioco sarà inviato direttamente al proprio dispositivo. Nintendo offre numerosi titoli attraverso Amazon, che vanno da Super Mario Maker (il suo gioco di punta per l’imminente stagione dello shopping natalizio), a giochi classici come Mario Party 10 e The Legend of Zelda. Poiché le vendite di giochi digitali stanno diventando sempre meno intimidatorie per i videogiocatori, la collaborazione potrebbe rivelarsi utile per Nintendo, soprattutto con gli acquirenti di Amazon.

Storicamente, spiega Sebastian, il motivo per cui Amazon non è tra i più usati dai videogiocatori è perché chi acquista i giochi, anche utilizzando Amazon Prime, deve aspettare a giocarci. Le vendite di codici digitali, soprattutto da una società che non ha grande esperienza di vendita in questo campo, potrebbero rimediare alla questione.

“Quando si acquista contenuti come questi, ci si vuole giocare il prima possibile”, dice. “Amazon Prime e la spedizione in due giorni aiutano, ma Gamestop e altri rivenditori in grado di offrire i giochi il giorno del lancio a mezzanotte. Come risultato, Amazon ha avuto un momento difficile tra i core gamers. I download sono disponibili immediatamente, e penso che faranno bene con i giocatori più casual”. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti