WiiU

Nintendo fa fuori gli Amiibo meno venduti

Nintendo of America ha confermato questa settimana che alcuni giocattoli Amiibo “probabilmente non torneranno sul mercato”, dopo le lamentele di un rivenditore seguite al fatto che Nintendo aveva ufficialmente interrotto le statuette di Marth, Wii Fit Trainer e Villager. In una dichiarazione fornita su diversi siti, tra cui Wired, Kotaku e Destructoid, Nintendo ha detto che la mossa ha lo scopo di mantenere a disposizione le figure “più popolari”, e che lo spazio sugli scaffali è limitato.

“Puntiamo che gli Amiibo più amati dal pubblico siano sempre disponibili”, recita la dichiarazione. “Questi saranno i nostri personaggi più popolari come Mario e Link. A causa dei vincoli sullo spazio sugli scaffali, altri personaggi probabilmente non torneranno sul mercato una volta saranno terminate le scorte iniziali”.

amiibo-informatblog

Il rivenditore canadese VideoGamesPlus ha inarcato le sopracciglia quando ha twittato il 6 dicembre che Nintendo aveva interrotto un trio di personaggi Amiiibo. Marth, Wii Fit Trainer e Villager erano 3 dei 12 giocattoli che lanciati insieme a Super Smash Bros. in Nord America un po’ più di due settimane fa.

tweet

Un rappresentante Nintendo ha detto a Wired che la compagnia non rilascerà ulteriori dettagli su quali figure Amiibo saranno gradualmente abbandonate e quali rimarranno a disposizione.

Dopo il suo primo tweet, VideoGamesPlus ha poi aggiunto che Nintendo ha anche ufficialmente interrotto le vendite per l’adattatore GameCube. Il dispositivo, che è in vendita accanto a Super Smash Bros, consente agli utenti di collegare fino a quattro pad GameCube o WaveBird per funzionare con il gioco Wii U (e solo quello).

Tuttavia, come ha riportato Nintendo Life, la fornitura è andata esaurita subito dopo il lancio. Al momento della scrittura, Amazon, GameStop e Best Buy non hanno tale articolo. Invece, i venditori di terze parti di Amazon lo offrono ad un prezzo minimo di 100 dollari, rispetto al suo prezzo suggerito di 20 dollari. Per quanto riguarda l’adattatore, Nintendo ha detto a Wired che l’azienda non ha niente da commentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti