PS4WiiUXbox One

Nintendo, Microsoft, e Sony contro gli attacchi DDoS

Gli attacchi DDoS – Distributed Denial of Service – non sono una novità, ma in questi giorni le aziende di videogiochi sono un grande obiettivo. Alla fine dell’anno scorso, PSN di Sony ha subito un massiccio attacco DDoS che ha lasciato la sua rete offline per molti giorni. Anche Microsoft è stata attaccata, ma è riuscita a mantenere il tempo di down per un solo giorno. Infine i servizi di EA sono stati attaccati in quel periodo.

Secondo Phil Spencer di Microsoft, le tre società stanno lavorando su come migliorare le loro reti e mantenerle stabili durante gli attacchi. Anche se Nintendo non è stata presa di mira dagli aggressori – non che noi sappiamo, almeno – la società si è incontrata con Sony e Microsoft sulla questione.

nintendo-microsoft-sony-ddos-informatblog

Spencer ha detto a GameInformer, “Non penso che sia bello quando PSN va giù. Tutto ciò che fa è immettere paura e diffidenza in qualsiasi giocatore, quindi occorre capire tutti insieme che questa è la nostra opportunità collettiva per condividere il possibile su quello che stiamo imparando e come le cose stanno cambiando”.

Sebbene Sony e Microsoft stiano cercando di capire come respingere gli attacchi, i servizi online di Nintendo sono stati scavalcati dagli aggressori. Gli attacchi contro PSN e Xbox Live delle vacanze 2014 sono stati effettuati da The Lizard Squad, che hanno mostrato in passato il loro supporto a Nintendo.

Alla fine, The Lizard Squad ha rivelato le vere ragioni per i loro attacchi contro le reti: i soldi. Stavano promuovendo il loro nuovo servizio DDoS e adesso lo vendono a chiunque lo voglia utilizzare.

Mentre Nintendo, Microsoft e Sony stanno lavorando per rafforzare le loro reti, l’FBI e le forze di polizia stanno lavorando per trovare i responsabili. Pochi mesi fa, la polizia del Regno Unito ha fermato un 18 enne membro di Lizard Squad.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti