3DSDati finanziariWiiU

Nintendo non è morta, farà la sua miglior stagione invernale

Nintendo è stata cancellata da analisti e media. Ma la rinascita è imminente. Molti produttori di videogiochi tra cui Electronic Arts e Take-Two Interactive hanno abbandonato la Wii U di Nintendo dopo le sue scarse vendite. La mossa potrebbe essere stata prematura.

Nintendo e la Wii U sono nel bel mezzo di una rinascita. La forza dell’azienda giapponese è sempre stata nei suoi franchise e nei personaggi come Mario, Link, e Pikachu, di produzione propria. Ora l’azienda ha una tattica per prendere una maggior quota nel mercato dei videogiochi da 74 miliardi di dollari.

Venerdì scorso, Nintendo ha rivelato il primo nuovo Super Smash Bros. da sei anni. Il gioco è fondamentale perché è ha tutti i personaggi più famosi di Nintendo e li mette in un ambiente di combattimento multiplayer. In una fredda notte nel cuore di Manhattan Giovedi, una fila di giocatori appassionati con indosso cappelli Pikachu e abbigliamento dei personaggi Nintendo si allungava lungo la Sixth Avenue e intorno all’isolato in attesa del rilascio del gioco a mezzanotte presso il Nintendo World Store di Rockefeller Center. Michael Pachter, analista di videogiochi di Wedbush Securities, ritiene che il gioco per Wii U venderà 4 milioni di copie in tutto il mondo.

nintendo-2015-informatblog

“Non ci sono buone notizie per quanto riguarda la situazione finanziaria di Nintendo dalla perdita annuale della società nel lontano 2011-2012”, ha detto Pachter. “Ma questo può cambiare. Le forti vendite dei nuovi titoli per Wii U e 3DS hanno contribuito ad accrescere l’azienda ad un sorprendente profitto trimestrale di circa 180 milioni di euro di utile netto per i tre mesi chiusi al settembre 2014. Un’inversione di tendenza, dopo una perdita di oltre 50 milioni di euro dello stesso periodo dello scorso anno”.

Scott Moffitt, vice presidente esecutivo di vendite e marketing di Nintendo, si aspetta che questa stagione dello shopping natalizio sia la migliore per la società giapponese degli ultimi anni. “Nintendo significa giochi”, ha detto Moffitt. “Quando hai un grande gioco come Mario Kart 8, un singolo gioco può cambiare abbastanza rapidamente tutte le carte in tavola. Le vendite di Wii U sono in crescita del 47% rispetto allo scorso anno e il software per Wii U è in crescita dell’84%. E Super Smash Bros. per Wii U sarà il prossimo catalizzatore per le vendite di hardware”.

Nintendo ha già un successo con il franchising nel mondo delle console portatili. Super Smash Bros. per Nintendo 3DS ha venduto oltre 3,2 milioni di copie in tutto il mondo, di cui oltre 1,2 milioni negli Stati Uniti, da quando è stato rilasciato in Giappone il 13 settembre.

Nintendo punta sul successo di Mario Kart 8, di Hyrule Warriors e di Super Smash Bros. per lanciare il suo nuovo ibrido giocattolo-video game, Amiibo. I primi 12 giocattoli – che costano 12,99 dollari ciascuno, sono apparsi sugli scaffali dei negozi venerdì scorso e comprendono personaggi come Mario, Samus, Link, Peach, Kirby, Pikachu, Donkey Kong, Fox, e Yoshi. I giocattoli potranno interagire con i giochi Wii U come Capitan Toad: Treasure Tracker, Mario Party 10, e Yoshi’s Woolly World. Nintendo prevede di rilasciare ulteriori personaggi durante tutto l’inverno e aggiungere il supporto per altri giochi.

Il controller GamePad di Wii U, che agisce come un tablet stand-alone, è stato costruito con li supporto NFC, tecnologia che permette ai giocatori di posizionare un Amiibo sul tablet per aprire nuove funzionalità in-game, da nuovi abiti e oggetti in Mario Kart 8 a poteri supplementari in Super Smash Bros. Il GamePad è destinato a sostituire hardware simile, chiamato “portals”, che Activision e Disney Interactive usano per i loro bestseller Skylanders Disney Infinity.

“Le piattaforme di gioco Nintendo sono la scelta per i giocatori di questo tipo, basta vedere Skylanders e Infinity: gran parte delle loro vendite si sono viste sulle nostre console anche se sono giochi multi-piattaforma”, ha detto Moffitt. “Questo ci rende una scelta naturale per una nuova idea nella categoria come gli Amiibo”.

Pachter ritiene che le vendite di giocattoli Amiibo potrebbero aggiungere altri 200-300 milioni di fatturato annuo per le casse di Nintendo.

“Amiibo è positivo per l’hardware Wii U, ma sono più dei collezionabili inizialmente che oggetti per console”, ha detto Pachter. “Via via che vengono inseriti al meglio nei giochi, il Wii U avrà maggiore appeal. Amiibo avrà un impatto molto limitato su Skylanders e Infinity. Ovviamente, Amiibo dà alle persone un’altra scelta, ma arriva tardi alla festa”.

Anche se Nintendo ha ottenuto un vantaggio iniziale di un anno su PS4 e Xbox One, le vendite di hardware Wii U hanno raggiunto i 7,29 milioni in tutto il mondo. Tale dato mette il sistema poco dietro alla console di Microsoft, ma molto dietro a Sony. Sony ha venduto 13,5 milioni di PS4 in tutto il mondo<&/a>, mentre Microsoft ha venduto 10 milioni di Xbox One. Pachter prevede 17 milioni di PS4 e 12 milioni di Xbox One vendute entro la fine di questo anno, grazie anche ad una raffica di sconti e bundle.

Nintendo ha vinto la guerra della generazione precedente con la vendita di 101 milioni di Wii, rispetto agli 80 milioni di PS3 e 80 milioni di Xbox 360. Nintendo ha venduto inoltre 901 milioni di giochi per Wii. L’azienda ha avuto un successo costante nel mondo delle console portatili vendendo oltre 45 milioni di Nintendo 3DS e 186 milioni di giochi. Ad oggi, le vendite di giochi Wii U hanno raggiunto quasi 42 milioni.

“Nintendo avrà sempre un grande software, ma deve lottare per recuperare il ritardo accumulato per la console, ed è improbabile che farà sempre così”, ha detto Pachter. Moffitt ha detto che la società ha più che grandi franchise esclusivi al suo arco. Ha anche recensioni stellari.

“Ci sono 18 giochi che hanno avuto un voto aggregato di 85 su Metacritic.com con un punteggio utente di 8.5, e 16 di questi giochi sono su piattaforme Nintendo,” ha detto Moffitt. “L’equilibrio è equamente diviso tra i giochi Wii U come Super Mario 3D World, Rayman Legends, Bayonetta 2, Mario Kart 8, e Pikmin 3 e giochi 3DS come Zelda: A Link Between Worlds, Animal Crossing, Fire Emblem e Pokémon X e Y. Questa è davvero una vasta selezione di giochi di qualità, e questo è ciò che contraddistingue Nintendo”.

Mentre Nintendo non porterà nessuno dei suoi franchise su iOS o Android (cosa che Sony ha fatto di recente con CounterSpy), la società ha lanciato un nuovo strumento di commercializzazione per il crescente numero di giocatori mobili.

“Quando abbiamo un messaggio coinvolgente come il recente Nintendo Direct su Super Smash Bros. eseguito l’altro giorno, se i giocatori stanno guardando il video attraverso PC, tablet o smartphone sono in grado di pre-acquistare o acquistare il gioco direttamente da tale dispositivo”, ha detto Moffitt. Stiamo ampliando il nostro mondo per consentire ai giocatori di scoprire i contenuti, ma sempre di più stiamo estendendo la capacità di rendere facile l’acquisto dei nostri contenuti”.

In particolare, Nintendo è stata in grado di orchestrare la sua rinascita senza ricorrere ad alcun calo di prezzo per Wii U. Invece, l’azienda ha offerto una serie di bundle per invogliare i giocatori a comprare la sua console. Il rivale Microsoft ha già fatto ricorso a cali di prezzo quest’anno; non sorprende che Microsoft e Sony abbiano introdotto bundle concorrenti per la stagione dello shopping natalizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti