News

Qualcuno finalmente acceso la Nintendo PlayStation e funziona

La genesi della PlayStation originale è qualcosa che la maggior parte dei giocatori già conoscono; Nintendo collaborò con Sony per progettare e realizzare una nuova console, ma Nintendo fece marcia indietro lasciando Sony con una bella gatta da pelare. Anche se l’ultima risata è stata di Sony, che ha preso la loro tecnologia ed ha costruito la serie di console di maggior successo nella storia dei videogiochi.

La parte interessante in tutto questo è che la versione della Nintendo PlayStation ha avuto circa 200 prototipi e poco tempo fa qualcuno ne ha effettivamente trovato uno. E’ stato Dan Diebold, che assieme a suo padre Terry l’ha comprato ad un’asta fallimentare per soli 75 dollari. Terry lavorava per Advanta Corporation e quando andò in bancarotta nel 2009 comprò alcune cose nell’asta fallimentare della società, tra cui proprio il Nintendo PlayStation.

nintendo-playstation-informatblog

Pensano che questo prototipo sia finito in Advanta perché uno dei membri del consiglio fu Olaf Olafsson, che era stato il CEO di Sony Interactive Entertainment Inc. La cosa sorprendente in tutto questo è che questa console effettivamente funziona, o almeno lo fa per la maggior parte. Lo slot della cartuccia sul retro funziona bene e permette di giocare ai giochi per SNES, ma il disco sembra essere disabilitato. Se questo è intenzionale o meno non è ancora chiaro.

Tuttavia, per coloro che hanno pensato che questo sia stato un falso, non è chiaramente il caso. Non solo ha un proprio sistema operativo personalizzato ma anche è chiaro dall’hardware all’interno che ha un chip Sony a bordo. I due proprietari hanno esaminato il prototipo ai raggi X e hanno smontato la console, quindi questa è sicuramente una scoperta legittima.

Così per tutti i loro nemici invidiosi, Dan e Terry Diebold hanno reso un servizio storico al mondo dei videogiochi, in quanto hanno contribuisto a dimostrare la genesi del marchio Sony PlayStation così come probabilmente l’epico errore di valutazione di Nintendo nel buttar fuori il loro ex socio in affari. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti