Samsung

Nuovi dettagli per il Samsung Galaxy S6

Un’immagine del prossimo Samsung Galaxy S6 è emersa e rivela la possibilità che Samsung lanci più versioni in una sola volta. L’immagine renderizzata, che CNET Corea ha ottenuto da una fonte anonima, presenta cinque versioni differenti del Samsung Galaxy S6. Il primo a sinistra sembra essere un S6 standard senza bordo curvo. Il secondo sembra essere avvolto da una cover Verus – un popolare produttore di accessori in Corea del Sud.

E’ del tutto possibile che il terzo telefono da sinistra in questa immagine sia una versione ‘active‘, un modello costruito per essere più robusto. Samsung ha fatto la stessa cosa in passato con l’S5 e con l’S4. Gli ultimi due smartphone a destra sembrano essere le versioni ‘edge’ del Samsung Galaxy S6. Guardando da vicino sembra che ci sia un bordo sui lati opposti delle schermate per ognuno di essi, e ciò indica un doppio display edge o – come ipotizza CNET – due versioni per destri e mancini.

galaxy-s6-cnet

Il rendering inoltre rivela un tasto home fisico e bordi metallici, simili al Galaxy S5. Non è chiaro, tuttavia, se il nuovo dispositivo Samsung sarà caratterizzato da un telaio metallico o da un design di plastica con cui Samsung ci abitua da anni.

Se fossimo di fronte a diversi modelli del Samsung Galaxy S6, allora l’azienda sta mettendo in atto una strategia di rilasciare più varianti dello stesso modello per indirizzare diversi consumatori. Lo ha fatto con il Galaxy S5 e in misura minore con l’S4, rilasciando diverse alternative tra cui ‘sport‘, ‘zoom‘ e la versione ‘active‘ – per non parlare dei dispositivi specifici per certe regioni.

Samsung ha l’asso nella manica?

Naturalmente, la maggior parte delle voci di corridoio sono concentrate sulle specifiche robuste del Samsung Galaxy S6, tra cui un display quad HD e una fotocamera 20MP. Ma sono anche fortemente incentrate su “Project Zero” di Samsung, il nome in codice per l’S6. Con il nome in codice “Project Zero” la maggior parte degli esperti di tecnologia crede Samsung voglia dire di essere tornata sul tavolo da disegno per il suo prossimo dispositivo di punta, e cercherà qualcosa di nuovo per riconquistare i clienti. Il ‘qualcosa di nuovo’ sarà un possibile doppio display edge?

Ma ci potrebbe essere un altro asso nella manica di Samsung. Il gigante tecnologico coreano ha recentemente annunciato di aver iniziato la produzione di un nuovo tipo di memoria per smartphone chiamata ePoP (embedded package on package), abbastanza piccola da stare sulla parte superiore del processore mobile per occupare fino al 40% in meno di spazio su uno smartphone. Il nuovo modulo di memoria, utilizzato in precedenza nei dispositivi indossabili Samsung, è altamente efficiente e richiede molta meno energia rispetto alla tipica memoria PoP. Essa dovrebbe inoltre consentire operazioni di memoria multi-tasking con funzionamento più veloce e più lungo.

Ciò significa che lo spazio chassis aggiuntivo che l’utilizzo di ePoP garantisce potrebbe portare ad una batteria molto più grande nel Samsung Galaxy S6. Tuttavia, i rapporti emersi affermano che Samsung potrebbe optare per una batteria più piccola da 2550mAh, che spiegherebbe l’uso del modulo ePoP a causa della sua efficienza di potenza. Ciò lascerebbe spazio aggiuntivo per un altro componente hardware (ad esempio un modulo per i pagamenti sulla falsariga di Apple Pay) o alla realizzazione di uno smartphone estremamente sottile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti