Jailbreak

Nuovi strumenti per il jailbreak iOS 8.4

Dopo che il gruppo hacker Pangu ha dimostrato la sua capacità di jailbreak iOS 8.3 alla recente Mobile Security Conference (MOSEC) che si è tenuta in Cina, la comunità jailbreak è ora in attesa che Apple rilasci l’ultima versione del suo sistema operativo mobile prima di provare a tentare il jailbreak iOS 8.4.

Il popolare sistema operativo di Apple è sempre stato l’obiettivo della comunità jailbreak e l’azienda ogni volta vanifica gli sforzi degli hacker rilasciando costantemente delle patch che chiudono le falle di sicurezza sfruttate. Apple non permette agli utenti di scaricare alcune applicazioni sui propri dispositivi, dunque con il jailbreak è possibile accedere alla radice del file system di iOS di Apple per scaricare app limitate, temi ed estensioni che non sono disponibili nell’App store ufficiale di Apple.

ios-8-4-jailbreak-informatblog

Il gruppo hacker Pangu ha recentemente dimostrato la sua capacità di effettuare il jailbreak iOS 8.3, ma ha detto che rilascerà il jailbreak iOS 8.3 untethered solo dopo che Apple rilascerà iOS 8.4. Apple aveva confermato un aggiornamento di iOS 8.4 per iPhone, iPad e iPod touch nel mese di aprile, ma è attualmente disponibile solo in versione beta per un numero limitato di sviluppatori e utenti.

Apple dovrebbe lanciare iOS 8.4 entro la fine del mese di giugno e le squadre che si occupano di jailbreak sono in attesa del suo rilascio con nuovi strumenti per lavorare sulla prossima versione. Tuttavia, secondo gli esperti, il jailbreak iOS 8.4 potrebbe rivelarsi impossibile, in quanto Apple potrebbe introdurre una serie di miglioramenti e funzioni così come correzioni a problemi di vulnerabilità e di sicurezza nella prossima versione.

Inoltre, i dispositivi iOS con jailbreak potrebbero presto diventare un ricordo del passato, in quanto l’ultimo iOS 9 di Apple avrà una funzione di sicurezza definita “rootless“, che limiterà i diritti di amministrazione sul sistema iOS per impedire agli utenti a livello amministrativo di utilizzare selezionati file protetti di sistema sul dispositivo, rendendo così impossibile per gli hacker di compromettere il suo sistema operativo per il futuro mediante jailbreak. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti