Android

Oltre il 6% delle applicazioni Android sono a rischio Adware

AdwareSecondo le stime di Lookout, società per la sicurezza mobile americana, ha scoperto che su un campione di 200.000 applicazioni scansionate, il 6,5% di tutte le app gratuite presenti nello store per i dispositivi Android rientra nella categoria Adware, per chi non lo sapesse i software e applicazioni Adware sono dei programmi che senza il consenso da parte dell’utente mostra annunci al di fuori di una propria interfaccia utente, raccoglie i dati personali non necessari, come l’indirizzo e-mail, numero di telefono, copia messaggi SMS o effettua chiamate telefoniche.

Molti antivirus in questi anni hanno iniziato a bloccare questo genere di programmi classificandoli come software dannosi.

Jeremy Linden, manager per la sicurezza di Lookout, spiega come più di un milione di dispositivi Android soltanto negli Stati Uniti, hanno scaricato inconsapevolmente Adware nel corso dell’anno passato.

Linden aggiunge come le applicazioni di tipo Adware sono una vera piaga, la cui espansione sta arrivando a cifre allarmanti e che sta danneggiando sviluppatori e aziende che fanno pubblicità correttamente.

Lookout crede fortemente che la strada più giusta da intraprendere sia nel concordare con aziende a sviluppatori quale sia la procedura standard per gli annunci all’interno delle applicazioni, creare delle linee guida per non gettare discredito su chi invece lavora seriamente.

Della stessa idea è anche una delle più importanti cordate d’industriali, la Digital Advertising Alliance sta già lavorando su un progetto sulla privacy per dispositivi mobili che scoraggerebbe chi ha intenzione di adoperare tattiche di pubblicità inaccettabili e disoneste, mettendo in guardia gli utenti stessi da quelle applicazioni incriminate.

One comment
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti