Dati finanziariSmartphone cinesi

La cinese Oppo ha venduto 50 milioni di smartphone nel 2015

Nel complesso mercato degli smartphone Android, il produttore cinese Oppo è in forte ascesa. Ha appena detto di aver venduto 50 milioni di smartphone in tutto il 2015, un tasso di crescita del 67% rispetto all’anno precedente.

Questo tale slancio nelle vendite l’ha fatta entrare nella top 10 dei produttori di smartphone per la prima volta, secondo la società di ricerche di mercato TrendForce, che ha posto Oppo all’ottavo posto, con una quota del 3,8% contro il 5,3% di LG, 5,4% di Lenovo, 5,6% di Xiaomi e 8,4% di Huawei.

Samsung e Apple rimangono le prime due aziende nella classifica di vendite di smartphone in tutto il mondo, anche se la quota della prima continua a ridursi per via dell’agguerrita concorrenza da parte dei produttori cinesi.

cina-oppo-vendite-informatblog

All’inizio di questo mese il produttore di smartphone cinese Xiaomi, lodata per la sua crescita rapidissima negli ultimi anni, ha detto che ha venduto “oltre 70 milioni di telefoni nel 2015”. Tuttavia, la cifra è un po’ sotto l’obiettivo di 80 milioni che l’azienda si era inizialmente prefissa, sottolineando l’enorme dinamismo che c’è nel mercato degli smartphone. Le aziende che accelerano rapidamente possono ancora vacillare quando altre provano a portar via i loro utenti.

Secondo i dati di Canalys dello scorso autunno, Huawei ha superato Xiaomi in numero di vendite in Cina nel terzo trimestre 2015, grazie ad un aumento dell’81% nelle vendite rispetto all’anno precedente. (Anche se le cifre di Huawei si basano sulle vendite all’ingrosso piuttosto che al dettaglio per i consumatori come quelle di Xiaomi, e dunque non tengono conto delle eventuali rimanenze di magazzino). Alla fine dello scorso anno Huawei ha rivelato di aver venduto più di 100 milioni di smartphone nel 2015, segnando un nuovo record per l’azienda, che la mette in classifica al terzo posto tra i produttori di smartphone a livello globale.

La forte concorrenza tra le aziende cinesi nel mercato degli smartphone Android non sta chiaramente cedendo. Oppo non è affatto un nuovo concorrente sul mercato degli smartphone, ed è già entrata in classifica tra i primi 10 produttori di cellulari a livello globale in precedenza (da Gartner). Ciò sottolinea ancora una volta le giostre ed altalene delle fortune dei produttori di smartphone.

Dato c’è adesso generalmente c’è molto poco per differenziare l’hardware dei telefoni, il prezzo e la marca sono chiaramente fattori chiave. Ma la piattaforma Android funziona per minare i tentativi delle aziende di raggiungere la differenziazione del marchio, dato che i concorrenti hanno lo stesso nucleo software. E le skin Android tendono ad offrire una gamma piuttosto simile di modifiche all’interfaccia utente.

Gli smartphone Oppo sono basati su una variazione di Android Lollipop, chiamata ColorOS. Lo scorso anno la società ha rilasciato una serie di nuovi modelli, tra cui la serie R7 in metallo (che ha rappresentato circa 15 milioni delle sue vendite del 2015), l’eccentrico Mirror 5, e il Neo 7.

Ha detto oggi che intende puntare all’India affinchè diventi la sua attenzione principale per il 2016, con l’obiettivo di aumentare le vendite del 300% entro la fine dell’annoo, a caccia di ciò che rimane della crescita nel mercato degli smartphone.

Parlando della concorrenza, LG ha annunciato i suoi risultati del quarto trimestre 2015 realizzando vendite complessive di smartphone nel 2015 di poco meno di 59.7 milioni di unità, un aumento marginale rispetto ai 59.1 milioni venduti nel 2014. (Fonte)

Rispondi

Le guide più interessanti