Software

OS X 10.9.3 porta il supporto a display 4K e 60 Hz su MacBook Pro Retina 2013

os x 10.9.3 4k

La risoluzione 4K sta progressivamente guadagnando terreno soprattutto in ambito professionale, per questo motivo con la nuova versione di OS X 10.9.3 Apple introdurrà il supporto all’uscita video 4K con refresh rate a 60 Hz sui nuovi MacBook Pro Retina 2013. Questa nuova funzione, scoperta grazie alle informazioni trapelate dall’ultima beta, porterà dunque il formato “Retina” dei nuovi MacBook, anche su monitor esterni e di terze parti.

La notizia, resa interessante dal fatto che si potrà fruire della risoluzione retina su display più grandi dei canonici 15 pollici, è stata testata dai colleghi di 9to5mac con ampio successo. Grazie al nuovo supporto all’uscita video 4K con pixel “raddoppiati”, si potranno sfruttare da ora monitor dalle ampie diagonali godendo comunque di elementi grandi abbastanza da non diventare cechi e che mantengono allo stesso tempo un’adeguata definizione d’immagine.

img_0755

Per chi non lo sapesse, la particolarità dei schermi Retina sta nel fatto che nonostante la risoluzione reale dello schermo sia molto elevata, quella reale che l’utente ha a disposizione è in realtà sostanzialmente ridotta, in questo modo le immagini sfruttano più pixel per essere ricreate aumentando di definizione ed allo stesso tempo mantengono una grandezza tale da non affaticare la vista. Immaginate di usare ad esempio un monitor 2560 x 1600 alla sua risoluzione nativa su un 15 pollici, inevitabilmente gli elementi assumerebbero una grandezza tale da rendere il vostro computer inutilizzabile senza una lente d’ingrandimento, grazie alla tecnologia Retina però, la grandezza degli elementi è pari quella che si otterrebbe impostando la risoluzione a 1280 x 800.

os x 10.9.3 4k

Oltre al supporto della modalità Retina su display esterni, Apple ha apparentemente adeguato anche il refresh rate portandolo a 60 Hz, attualmente infatti i MacBook Pro Retina del 2013 supportano tale risoluzione solamente a 24 Hz.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti