Altri tablet

Panasonic aggiorna il suo tablet Toughpad 4K 20 pollici

Panasonic prevede di lanciare una nuova versione del suo tablet da 20 pollici Toughpad 4K con Windows 8.1 nel mese di luglio. Esso avrà alcuni miglioramenti hardware e un prezzo di “soli” 2.999 dollari, la metà del costo attuale di 5.999 dollari.

Il tablet avrà ancora lo stesso impressionante display LCD 3840×2560 e un rapporto di aspetto di 15:10 e 230 pixel per pollice, ma aggiungerà una porta HDMI 2.0 consentendo agli utenti di collegare una più ampia gamma di dispositivi e periferiche per l’uso in lavori come produzione di video e altro ancora.

panasonic-tablet-20-pollici-informatblog

Esso avrà anche un processore di quinta generazione Intel Core i5 vPro all’interno; la versione precedente aveva invece il più vecchio chip di quarta generazione. Panasonic dice:

“Esegue Windows ed è basato sulla piattaforma Intel vPro: il Toughpad 4K offre hardware unico e funzionalità di sicurezza avanzate basate sul sistema operativo, gestione remota e funzionalità progettate per aumentare la produttività degli utenti finali e la protezione dei dati. Con una struttura in lega di magnesio racchiusa in un telaio di fibra di vetro rinforzata, il tablet è leggero ed è costruito per resistere a cadute da 75 cm di altezza durante il funzionamento”.

Panasonic venderà anche un supporto da tavolo opzionale per i nuovi tablet Toughpad 4K, che offre alcune porte in più con uno stand che permette al tablet essere utilizzato come un PC desktop. Ha un processore Core i5 Broadwell con Intel vPro, ingresso HDMI 2.0, uscita mini DisplayPort, USB 3.0, 802.11ac WiFi, Bluetooth 4.0 e Ethernet.

Panasonic offrirà due modelli differenti. Il modello da 2.999 dollari sarà la versione Standard Edition con grafica Intel HD, mentre un’edizione più costosa sarà dotata di grafica NVIDIA e una penna digitale, anche se quest’ultima è un accessorio opzionale per il modello standard.

Panasonic sta posizionando il tablet come un dispositivo per applicazioni “creative” e “tecniche” come l’editing professionale di video, la fotografia, l’assistenza sanitaria, l’architettura e il design. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti