3DSDati finanziariWiiU

Per Nintendo si prospetta una grande stagione di Natale

Sembra che Nintendo finalmente sarà in grado di celebrare questo Natale come si deve secondo Bloomberg. Il produttore giapponese ha perso oltre 150 milioni di euro lo scorso anno ma è in rimonta sorprendente grazie a titoli di successo come Super Smash Bros. e una nuova linea di figurine interattive chiamate Amiibo. Almeno otto analisti hanno aumentato le stime di profitto e le valutazioni da settembre, i due più recenti hanno stimato il profitto triplicare a 36,8 miliardi di yen (quasi 250 milioni di euro).

Tali risultati potrebbero segnare una rivendicazione di sorta per il presidente Satoru Iwata, che si è bloccato sulla strategia di vendere i suoi giochi solo su dispositivi Nintendo invece di offrirli su PC, smartphone e tablet. Con Super Smash Bros. e Mario Kart 8 che hanno guadagnato popolarità, la società venderà 3,6 milioni di console Wii U quest’anno e guadagnerà 1 miliardo di dollari dalle vendite di Amiibo nei soli Stati Uniti.

nintendo-natale-informatblog

“Nintendo ha preso un buon ritmo mentre si dirige verso la stagione natalizia“, ha detto Tomoaki Kawasaki, analista di Iwai Cosmo Securities Co., che ha aumentato la sua valutazione di Nintendo il mese scorso. “Questa volta hanno una scaletta di successo. Amiibo rappresenta una nuova fonte di entrate, e lo stiamo guardando molto da vicino”.

Il Wii U ha lottato per prendere il via dopo il suo debutto del 2012 a causa di una carenza di di software, mentre Sony e Microsoft hanno attirato i giocatori sulle loro macchine fin dal primo momento del loro rilascio l’anno scorso. Iwata è stato preso di mira per non rilasciare i giochi Nintendo per le persone che giocano su smartphone e tablet, soprattutto dopo la perdita dello scorso anno che ha segnato il secondo anno in perdita in due decenni.

Software Nintendo

Le azioni di Nintendo sono scese del 2,4% a Tokyo ieri, nonostante fossero salite di circa il 25% dall’annuncio a sorpresa dell’utile trimestrale il 29 ottobre.

Quando il Wii U è stato rilasciato nel novembre 2012, Nintendo aveva 23 titoli disponibili per il mercato statunitense. Il ritmo del nuovo software è stato lento da allora, Nintendo ora ha 53 giochi disponibili, secondo il suo sito web, a fronte di 410 per il predecessore Wii.

Con il successo dei giochi recentemente rilasciati con protagonisti l’idraulico Mario e suo fratello Luigi, gli analisti si aspettano che ci sia una spinta verso l’alto sulle vendite della console.

Super Smash Bros. per Wii U ha venduto 490.000 unità nei tre giorni dalla sua uscita negli Stati Uniti, il ritmo più veloce mai visto per la console da quando è sul mercato, secondo una dichiarazione di Nintendo. Mario Kart 8 ha venduto 3,49 milioni di unità da maggio, di cui 2,74 milioni di fuori del Giappone.

Nintendo conta su due titoli e la domanda di Amiibo per raggiungere il suo obiettivo di vendita per l’intero anno di 3,6 milioni di console Wii U. I giocatori possono utilizzare gli Amiibo per inserire un personaggio Nintendo in un gioco attraverso il tablet GamePad del Wii U.

Prospettive più chiare

Vi sono un totale di 7,6 milioni di console nelle mani dei giocatori di tutto il mondo, secondo VGChartz.com, che tiene traccia delle vendite del settore. Ciò si paragona con i 15,1 milioni di PS4 e 8,1 milioni di Xbox One, nonostante un vantaggio di un anno.

“L’anno scorso è stato un brutto anno per il business dei videogames, mentre quest’anno è una ripresa”, ha detto Hideki Yasuda, analista di Ace Research che ha rivisto al rialzo le stime di Nintendo. “Aggiungiamo questi Amiibo, e riecco la probabilità di vedere un notevole miglioramento degli utili”.

Mitsubishi UFJ Morgan Stanley Securities Co. ha alzato il rating della società lo scorso 26 novembre. Nelle ultime quattro settimane, la media delle stime degli analisti per il reddito annuo netto è salita del 24% a 23,3 miliardi di yen.

La spinta del Primo Ministro giapponese Shinzo Abe per stimolare l’inflazione ha contribuito a indebolire lo yen del 12% rispetto al dollaro quest’anno e del 2,7% nei confronti dell’euro. L’ammortamento ha sostenuto i profitti di Nintendo di 15,5 miliardi di yen nel primo semestre fiscale.

Ciclo di vita

Mentre l’anno prossimo potrebbe veder nascere la miglior lineup di titoli mai vista per Wii U, la console si avvicina alla fine di un ciclo di vita che tipicamente si misura in cinque anni. Ciò significa che è improbabile raggiungere le 101 milioni di unità di Wii vendute.

Il 3DS sarà il prossimo dispositivo di Nintendo ad ottenere un aggiornamento, secondo Yasuda. Le console portatili hanno venduto oltre 45 milioni di unità finora, a fronte di 154 milioni di unità del suo predecessore Nintendo DS.

Nintendo svilupperà completamente nuove macchine da gioco per i mercati emergenti a partire dal prossimo anno, ha detto Iwata durante un’intervista a maggio. La Cina ha revocato il divieto di vendita di console per videogiochi nel paese, e Microsoft e Sony prevedono di rilasciare le macchine lì.

“Per avere successi come la precedente Wii e il DS dovremo introdurre nuove macchine”, ha detto Yasuda. “Nel settore del gioco, è difficile cambiare la quota di mercato se non nei periodi di cambiamento generazionale. La curva di proliferazione è decisa nella fase iniziale ed è difficile modificarla andando avanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti