3DSWiiWiiU

Pokken Tournament, il gioco di combattimento dei Pokemon

Lo avevamo detto: Nintendo avrebbe annunciato qualcosa di scottante sui Pokemon il 26 agosto. Cosa è successo? Lo immaginavamo, il gioco non sarebbe stato un RPG dove si catturano, allenano e si fanno combattere Pokémon, si tratta invece di un gioco di combattimento di arcade.

The Pokémon Company ha annunciato lo strano nuovo Poke-spin-off, Pokken Tournament, un nome che deriva dalla loro partnership con Bandai Namco di Tekken che hanno collaborato con per sviluppare il gioco. Nel breve video, due Pokémon, Lucario e Machamp, se le danno di santa ragione in un campo erboso.

Il gioco è un combattentimento arcade a due giocatori, e uscirà nel 2015. Se seguisse la strada dei giochi Tekken ci aspetteremo di vederlo prima nelle sale giochi giapponesi, e poi su una qualsiasi delle piattaforme Nintendo. Questo è tradizionalmente come i giochi Tekken vengono rilasciati in Giappone, prima arcade poi console.

Forse un gioco di combattimento basato su Pokémon non è la peggiore idea del mondo, ma è difficile essere terribilmente impressionati dal filmato mostrato. E’divertente combattere con i Pokémon in un turno di Super Smash Bros, ma non è facile convincersi che l’idea sarà vincente con un più tradizionale picchiaduro in stile arcade Tekken. Troviamo anche strano che abbiano scelto due Pokémon senza poteri elementali reali, quindi è puramente scazzottata da cartoni animati.

Resta il fatto che ogni volta che un nuovo gioco Pokemon che non è un gioco di ruolo su console vede la luce, ne siamo un po’ tristi. Nintendo si rifiuta di fare un gioco di ruolo vero e proprio Pokemon su console, ma dato lo stato del Wii U non siamo sicuri di quanto tempo ancora può evitarlo.

La teoria comune è che Nintendo non vuole cannibalizzare il mercato Pokemon di grande successo sui palmari. Quei giochi sono praticamente la ragione per cui Nintendo esiste ancora come forza di gioco portatile, e si può credere che un gioco per console avrebbe tolto alcune vendite da essi.

L’altra idea è che anche se la serie Pokemon è matura per un MMORPG, danneggerebbe l’idea di Nintendo del brand, aprendolo alle interazioni non-familiari, cosa che tende ad accadere con qualsiasi gioco che coinvolge la parte online.

Detto questo, trovo difficile credere che ora che Wii U raggiunge il livello di potenza almeno di PS3 e 360, Nintendo non riesca a trovare il modo di fare un RPG single-player di Pokemon. Se volevano evitare di tagliare future vendite di Pokemon su 3DS, potevano continuare a rilasciate “Pokémon Omega Superstar Diamond Plus” per quei sistemi (o come si chiamano questi giochi ora), mantenendolo semplice per le console.

Potete immaginare se anche solo venissero rifatti gli originali Pokémon Red e Blu per il Wii U? Si parla molto di killer application, soprattutto quando si tratta di Nintendo, ma è difficile credere che tali giochi non farebbero fare piazza pulita di Wii U dagli scaffali.

Ma invece, ecco Pokken Tournament. Un picchiaduro arcade. Forse è troppo presto per giudicare solo da un trailer, ma qualunque sia il gioco che finirà di essere sarà dura che venderà Wii U, dovrebbe arrivare alla console dopo il debutto nelle sale giochi. Per quanto riguarda il resto di noi umani, stiamo ancora aspettando il vero gioco Pokémon su console che abbiamo sempre sognato dal 1999. Dovremo sognare un po’di più, a quanto pare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti