Smartphone cinesi

Grandi speranze per il produttore di smartphone cinese ZTE

Il produttore di smartphone cinese ZTE pensa di poter sfondare sul mercato, a prescindere dal rallentamento della crescita dei dispositivi mobili. La società ha detto martedì che si aspetta un aumento del 43% dell’utile netto per i primi sei mesi dell’anno grazie alle maggiori vendite di sistemi di rete 4G LTE, non grazie agli smartphone. Questo ha portato le azioni di ZTE a guadagnare oltre il 3% alla borsa cinese di Shenzhen mercoledì e circa mezzo punto percentuale in più alla borsa di Hong Kong.

L’utile netto sarà di 1,61 miliardi di yuan (230 milioni di euro) nei primi sei mesi, secondo i risultati preliminari annunciati ieri. I ricavi operativi si prevedono essere in aumento del 21,9% a 45,94 miliardi di yuan nel primo semestre rispetto allo scorso anno. L’utile operativo del primo semestre è destinato a crescere di un enorme 132%.

cina-smartphone-zte-informatblog

Gli investitori europei ed americani hanno ancora un accesso limitato alle azioni di ZTE in Cina, ma possono acquistare le sue azioni quotate a Hong Kong che si vendono e si comprano a prezzi leggermente inferiori. ZTE commercializza circa 26 volte gli utili a Hong Kong e oltre 30 volte a Shenzhen. Le azioni di ZTE sono cresciute del 30.17% rispetto al 23 luglio dell’anno scorso, battendo nettamente l’indice MSCI di Hong Kong, che è in crescita “soltanto” del 5,96%.

Nonostante le proiezioni, ZTE è inserita in un mercato in fase di rallentamento. Il produttore di smartphone è attualmente il quinto al mondo, staccato da Apple, Samsung, Huawei e il nuovo arrivato Xiaomi. Le vendite di smartphone in Cina sono arrivate alla saturazione e quest’anno dovrebbero crescere solo di circa il 3%, rispetto a una crescita a due cifre nel 2014.

ZTE ha lanciato il suo telefono di punta Axon per il mercato cinese al Water Cube di Pechino dopo il lancio negli Stati Uniti la scorsa settimana. Aderente alla propensione cinese per l’imitazione, è anche entrata nell’abbigliamento con il suo Axon Watch. L’orologio è stato sviluppato da ZTE e Tencent, un altro dei colossi tecnologici cinesi. Il dispositivo funziona con il sistema operativo Tencent OS e non con Android come gli smartwatch di Samsung e degli altri rivali.

ZTE prevede di vendere 6 milioni di smartphone Axon in Cina e nei mercati degli Stati Uniti quest’anno, ha detto Adam Zeng, a capo del dipartimento dei dispositivi mobili di ZTE. “Un mercato interno stagnante non è una cattiva notizia”, ha detto allo Shanghai Daily mercoledì.

Per Zeng, ZTE in definitiva potrebbe competere con Apple, anche se non pensa che riuscirà mai a sostituirla: secondo lui i tre marchi di smartphone più venduti al mondo saranno uno americano e due cinesi … uno dei quali è ZTE. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti