PS4

Una PS4 più economica ucciderà l’Xbox One?

Sony si aspetta che una riduzione dei costi hardware di PS4 portino ad un risultato operativo più alto, la società l’ha detto nella sua relazione dei guadagni del primo trimestre. Come risultato, Sony ha ora la possibilità di continuare a fare profitti più elevati o aumentare il volume delle vendite riducendo i prezzi. Se Sony optasse per quest’ultima idea, Xbox One di Microsoft – che ha venduto solo 5 milioni di unità rispetto alle 8,7 milioni di PS4 di Sony – potrebbe essere in guai seri.

Quando la PS4 e Xbox One furono lanciate lo scorso novembre, Microsoft fece due grandi errori – inserire il nuovo Kinect assieme alla console, e fissare il prezzo di lancio a 499 dollari. La società di ricerca IHS iSuppli stima che Xbox One ha un costo di produzione di 471 dollari, di cui 75 dollari per il Kinect. In confronto, IHS stima che la PS4 abbia costi di produzione pari a 381 dollari.

ps4-vendite-xbox-one-informatblog

Microsoft aveva sperato che il Kinect l’avrebbe messa in posizione di vantaggio sulla PS4 grazie ai comandi vocali e gestuali. Purtroppo i videogiocatori non sono stati disposti a pagare 100 dollari extra per il Kinect, soprattutto quando il dispositivo è necessario solo per una manciata di giochi. Nel frattempo, la maggior parte dei giochi Xbox One sono titoli multipiattaforma disponibili anche su PS4.

Quando la PS4 ha iniziato a ingranare le sue vendite all’inizio di quest’anno, Microsoft ha offerto un sconto di 100 dollari verso la Xbox One per i possessori di Xbox 360 e PS3 disposti a scambiare le loro vecchie console. Un cattivo affare per gli utenti, considerando che le console sarebbero potute essere vendute ad un prezzo utilizzate potrebbero essere venduti per più di GameStop.

Quando Electronic Arts ha lanciato Titanfall a marzo, Microsoft aggressivamente mise in bundle il gioco con la console per 500 dollari, prendendo 60 dollari di perdita per ogni console venduta. A peggiorare le cose, Wal-Mart, Target e Best Buy hanno ulteriormente tagliato il prezzo del bundle a 450 dollari. Nel mese di maggio, Microsoft ha finalmente capito che non aveva altra scelta se non rimuovere il Kinect – la sua unica caratteristica distintiva – da Xbox One, per pareggiare i 399 dollari del cartellino del prezzo della PS4. Eppure anche questo passaggio doloroso non è riuscito ad aiutare la Xbox One ad acchiappare fan.

Considerando tutti questi problemi passati, è ovvio che una PS4 leggermente più conveniente potrebbe lasciare la Xbox One nella polvere per sempre.

La storia è contro Microsoft

Sony non taglierà i prezzi subito, soprattutto visto che è in testa alla guerra delle console con un aumento delle vendite e margini più elevati. Tuttavia Sony ha una tradizione di lanciare versioni “slim” della sua console diversi anni dopo le loro uscite iniziali:

tabella-prezzi-slim-informatblog

Queste versioni sottili sono più piccole e meno costose, grazie ai minori costi hardware. La PS3 Slim ha offerto un hard disk da 120GB (rispetto ai 60 GB con la versione a 599 dollari), consuma il 34% di energia in meno ed era circa un terzo più piccola e leggera rispetto all’originale.

Considerando che il tempo tra il lancio della versione originale e quella sottile di Sony è diminuito nel corso delle ultime tre generazioni, ed i costi hardware sono in caduta più rapida del previsto, potremmo vedere una PS4 più economica e più sottile entro due anni. Questo renderebbe difficile per la Xbox One o per il Nintendo Wii U da 300 dollari rimanere competitivi.

Microsoft ha già adottato una simile strategia slim con la Xbox 360, lanciando le versioni sottili 360 S e 360 E nel 2010 con un prezzo di partenza di 299 dollari, con specifiche più importanti della Xbox 360 Elite, che in origine costava 480 dollari nel 2007.

Ma la differenza fondamentale con la Xbox 360 è che essa guadagnò un vantaggio iniziale verso la PS3 grazie ad una politica prezzi più intelligente – la versione più economica della Xbox 360 inizialmente costava 300 dollari, mentre la PS3 più economica ne costava 400. Oggi, i ruoli di Sony e Microsoft si sono invertiti. Considerando che Sony ha imparato la lezione dai suoi errori di prezzo con la PS3, Microsoft ha lanciato una console più costosa e ha ingenuamente cercato di far diventare il salotto dei videogiocatori come una piattaforma multimediale unica.

Sviluppi futuri

Guardando al futuro, la Xbox One rimane paralizzata dalla mancanza di grandi titoli esclusivi. I nuovi Gears of War, che ancora non ha una data di lancio confermata, e Halo 5: Guardians, che arriverà alla fine dell’anno, sono le speranze di Xbox One di acchiappare i nuovi giocatori.

Se Sony abbassasse il prezzo della PS4 o lanciasse una versione slim prima del previsto, Microsoft dovrà immediatamente corrispondere, o abbattere ulteriormente, il suo prezzo. Ciò porterebbe a perdite più pesanti alla divisione Xbox, che perde già 2 miliardi di dollari l’anno, secondo le stime di Rick Sherlund, analista di Nomura Securities. A peggiorare le cose, una riduzione di prezzo potrebbe anche non portare a maggiori vendite di Xbox One.

La console non è un grande affare per Microsoft, che ha registrato 86,8 miliardi dollari di fatturato nell’anno fiscale 2013, ma gli investitori hanno ragione a chiedersi se Microsoft dovrebbe rinunciare alla divisione Xbox del tutto, come Bill Gates una volta consigliò, prima che Sony affondi il colpo del ko.

One comment
  1. ale

    Complimenti per l’articolo! però da un pò l’impressione che scegliendo tra le 2 console si badi al fattore economico come questione principale e solo dopo a quella che è la console vera e propria. Mi spiego meglio, io non parlo del catalogo giochi che ha ognuna delle 2, perchè è questione di gusti e per vedere giochi next generation ancora dobbiamo aspettare un bel pò di tempo (anche se sono convinto che ai videogiocatori anche questa generazione dare delle grandi soddisfazioni, così come è stata la generazione passata). Ma parlo proprio delle due macchine, uscite nello stesso periodo (fine 2013) e che sembrano mostrare un bel divario tecnologico l’una dall’altra. Da una parte abbiamo la ps4, molto più piccola, priva di alimentatore esterno e a livello puramente prestazionale di un buon 30% di potenza in più, e dall’altra una console che nonostante delle dimensioni molto maggiori ha bisogno di un alimentatore esterno (manco tanto piccolo)per raggiungere una potenza di calcolo inferiore alla sua diretta rivale. Io sono un possessore di xbox360, nella passata generazione ho puntato su microsoft, ma se prenderò una nuova console ( cosa molto probabile) questa volta mi buttero senza il minimo dubbio su sony.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti