Dati finanziari

Qualcomm: ok le vendite, ma crescita in diminuzione

snapdragon-closeup

Tutti noi conosciamo Qualcomm per via dei famosi processori della famiglia Snapdragon che equipaggiano i dispositivi Android top di gamma. Se consideriamo i risultati finanziari della compagnia californiana, ci rendiamo conto che ha un visto un crescendo delle vendite di circa il 30%, ma una crescita in calo rispetto all’anno scorso.

Infatti, le vendite dell’anno fiscale 2013, che si è concluso a settembre, sono state pari a 25 miliardi di dollari: cifra davvero da capogiro. Non male neanche i profitti netti che sono aumentati del 22% circa. Questi numeri dimostrano la bontà dell’adattamento, da parte delle varie case produttrici, dei processori Snapdragon, che sono praticamente nella quasi totalità dei dispositivi Android top. Basti pensare alle ultime uscite: Galaxy Note 3, LG G2, Nexus 5 tanto per citarne alcuni con a bordo il potentissimo Snapdragon 800.

Fin qui tutto a gonfie vele. Ma, durante il quarto trimestre fiscale (Q4 in gergo, ovvero Giugno-Settembre), Qualcomm ha avuto una crescita a singola cifra rispetto al trimestre precedente, solamente del 4%, con un profitto pari a 1.5 miliardi di dollari, che rispecchia una flessione rispetto al Q3.

Insomma, le stime degli analisti prevedano circa 7 miliardi di dollari di fatturato, Qualcomm si è avvicinata con 6.3 miliardi circa. Ovviamente gli azionisti sono scontenti di questo risultato, ma quando mai lo sono? Fa parte del loro mestiere desiderare guadagni e crescite sempre più elevati. Noi non possiamo che complimentarci con Qualcomm.

Via

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti