Caricamento in corso...
Hardware

Qualcomm Snapdragon 835, il miglior chip Android del 2017

Qualcomm ha avuto un eccezionale 2016 dopo aver affrontato un impegnativo 2015. Sono riusciti in un importante piano di ristrutturazione aziendale, hanno messo a bada alcuni investitori invadenti, e finalmente hanno iniziato a farsi pagare dalla maggior parte dei produttori di telefoni cinesi.

Senza menzionare l’acquisizione di NXP. Cosa dovrebbe annunciare quindi Qualcomm da qui al Mobile World Congress? Tante cose, tanto per dirne una ieri al CES di Las Vegas hanno annunciato i dettagli dello Snapdragon 835.

Qualcomm Snapdragon 835

Qualcomm Snapdragon 835: questione di equilibrio

Lo Snapdragon 835, come il suo predecessore, è tutta una questione di equilibrio tra durata della batteria, esperienze coinvolgenti, immagini, connettività, sicurezza e apprendimento automatico. Questi obiettivi si allineano perfettamente con quello che i consumatori vogliono oggi e ciò che è possibile con la tecnologia smartphone esistente, ma pone anche le basi verso le tecnologie del domani.

Il Qualcomm Snapdragon 835 è un singolo chip composto da molti sottosistemi diversi, tra cui modem wireless, DSP (Digital Signal Processor), CPU, GPU, Wi-Fi, elaboratore di immagini e audio, e processori di sicurezza.

Qualcomm ha sviluppato la sua architettura software per aiutare a gestire efficacemente tutti questi componenti diversi e di utilizzarli al meglio delle loro capacità per massimizzare la potenza e le prestazioni. Il Symphony Manager è ciò che permette a Qualcomm di trovare il giusto equilibrio all’interno del proprio chip per offrire le migliori prestazioni per qualsiasi lavoro.

Tutto questo senza che l’utente abbia la consapevolezza della complessa architettura software e hardware che deve essere stabilita per farlo funzionare così bene. Il Qualcomm Snapdragon 835 è anche il primo processore da 10nm dell’azienda e anche il primo processore da 10nm in assoluto, il che dovrebbe permettergli di fare cose impossibili da fare in precedenza.

Realtà virtuale e realtà aumentata

Qualcomm si sta concentrando sulla realtà virtuale con lo Snapdragon 835, più di quanto ha fatto con i precedenti processori, incluso lo Snapdragon 820. La realtà virtuale e la realtà aumentata hanno infatti catturato l’attenzione sia dei consumatori che delle imprese.

La visione di Qualcomm della realtà virtuale include non solo alta qualità visiva, ma anche audio spaziale e interfacce utente naturali che anticipano input dell’utente. Questo quadro è lungimirante, e sicuramente aggiungerà ancora più elementi ad esso col passare del tempo. Questo tipo di tecnologia richiede non solo ottime prestazioni, ma anche un’orchestrazione e la stretta integrazione dei sotto-componenti per offrire il massimo. Qualcomm è in una posizione unica data la loro leadership nel settore.

Rispetto allo Snapdragon 820, Qualcomm dice che lo Snapdragon 835 offre un miglioramento del 25% in termini di prestazioni grafiche 3D e il supporto di fino a 60 volte più colori con la GPU Adreno 540. Il Qualcomm Snapdragon 835 supporta anche video 4K Ultra HD con HDR 10 e la vasta gamma di colori a 10 bit visualizzata per eseguire video HDR.

Ha anche audio 3D, e come l’820 supporta anche il monitoraggio della testa tramite la fusione sensoriale, che Qualcomm chiama “visual inertial odometry”, una tecnologia presa in prestito dai droni.

In conclusione

Il Qualcomm Snapdragon 835 è davvero un gran risultato per una società che solo un anno fa era in crisi. Il nuovo processore segna l’affermazione definitiva di Qualcomm nei segmenti di mercato in cui è nota per essere forte, come il wireless, nel mondo della realtà virtuale, ancora in crescita.

Qualcomm sta assumendo un ruolo principale anche nel campo della fotografia per smartphone e sta lavorando a stretto contatto le aziende per produrre macchine fotografiche più veloci e innovative rispetto al passato. Non sappiamo ancora quali dispositivi monteranno il Qualcomm Snapdragon 835, ma sicuramente saranno dispositivi che punteranno alla realtà virtuale e che alzeranno l’asticella sulla velocità. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Loading...
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti