Caricamento in corso...
Facebook

Nuove reazioni Facebook: il Love è la più cliccata

Sembra che gli utenti di Facebook amino amare, o almeno ciò è quello che lasciano trapelare cliccando sui nuovi pulsanti introdotti questa settimana a fianco del “Mi piace”. Il CEO Mark Zuckerberg ha detto che il pulsante “Love” è stato il più popolare in assoluto, seguito dai “Wow” e da “Grr”. Le altri due reazioni sono “Haha” e “Sigh”.

Gli utenti possono accedere alle nuove reazioni facendo passare il mouse sopra il pulsante “Mi piace” utilizzando un browser desktop, o tenendolo premuto sul cellulare. Il giorno del rilascio in tutto il mondo, Zuckerberg ha spiegato in un post di Facebook perché l’azienda ha voluto dare agli utenti più modi per esprimersi.

facebook-reazioni-informatblog

“Non tutti i momenti che vogliono condividere sono felici”, ha detto. “A volte si desidera condividere qualcosa di triste o frustrante. La nostra comunità chiede un pulsante “non mi piace” da anni, ma non perché la gente vuole raccontare agli amici che non gli piacciono i loro post. La gente voleva esprimere empatia e lo abbiamo reso comodo dando la possibilità di condividere una più ampia gamma di emozioni.

“Ho passato molto tempo a pensare il modo giusto per fare questo con il nostro team. Uno dei miei obiettivi era quello di renderlo più semplice possibile come premere e tenere premuto il pulsante “Mi piace”. Il tasto “Love” è la reazione con più successo finora, e questo mi piace molto!” Anche se la maggior parte delle persone si è adattata alle nuove reazioni molto rapidamente, alcuni utenti lamentano proprio il fatto di avere più opzioni.

“Ho notato che questo cambiamento mi fa interagire di meno con i messaggi. Quindi, se non riesco a decidere come mi sento vado avanti senza pensarci. Troppe scelte non è una buona cosa a volte”, ha detto un utente di Facebook in risposta al post di Zuckerberg. “Ora sembra strano che mi piaccia qualcosa, ma non lo ami. Un’altra cosa stupida per le persone”, ha detto un altro utente.

Le nuove reazioni sono state testate in alcuni paesi prima di essere disponibili in tutto il mondo; in questo periodo di provala reazione “Yay” è stata abbandonata in quanto Facebook ha scoperto che in realtà non ha alcun significato in alcuni paesi. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Loading...
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti