Altri tabletRecensioni

Recensione Linx 7, il tablet Windows più economico

Il Linx 7 è il tablet più economico con Windows 8.1 mai testato. A sole 80 sterline (circa 100 euro) ha immediatamente afferrato il nostro interesse, soprattutto dopo aver saputo che include un anno di abbonamento a Office 365 Personal. Questo da solo vale circa 50 euro, e permette di utilizzare la suite Office su PC o Mac, un tablet e uno smartphone, quindi non sarete neppure limitati a utilizzarlo solo sul Linx 7 stesso.

Considerando il basso costo non ci aspettavamo un granchè, ma ci troviamo piacevolmente sorpresi dalla qualità del Linx 7 nella costruzione e nel design. La cornice sottile intorno allo schermo aiuta il tablet già compatto a sembrare ancora più sottile. Con 9,5 millimetri di spessore non è il tablet più sottile mai visto in giro, ma non è nemmeno troppo grosso per essere un modello economico. Non è neanche troppo pesante, 280g, quindi è comodo da tenere con una sola mano.

Il telaio è realizzato in plastica nera opaca che almeno sembra robusta. Non si nota alcuna evidente flessione sul telaio, che è sempre rassicurante. Lungo la parte superiore del tablet si trovano una porta Micro USB di ricarica, una Micro HDMI per il collegamento a un monitor esterno, un jack per cuffie e uno slot microSD. È possibile installare una scheda microSD fino a 64GB di capacità. Sul sito ufficiale Linx afferma che i tablet avranno 32 GB solo per un periodo di tempo limitato, dopo il quale saranno disponibili solo con 16GB di spazio.

linx-7-tablet-informatblog

Anche se la qualità costruttiva del Linx 7 e il design sono stati una vera sorpresa, lo schermo mostra dove sono stati tagliati i costi. Il Linx 7 ha un display 1280×800, la risoluzione che siamo abituati a vedere con i tablet Windows a basso costo, ma dato che questi pixel sono imballati in un piccolo schermo a 7 pollici risulta una densità di pixel rispettabile di 215ppi.

Tuttavia, il problema reale con il display è la sua qualità granulosa. C’è una retroilluminazione distinta sulla parte superiore e inferiore dello schermo, questo è più evidente quando lo schermo visualizza immagini scure. Lo schermo prende le impronte digitali più facilmente che sulla maggior parte dei tablet, quindi ogni tocco dello schermo provoca macchie di grasso, e lo schermo diviene ben presto molto sporco. Doverlo pulire costantemente si rivela frustrante dopo un po’.

Alcuni test hanno mostrato che il display ha una scarsa precisione del colore, è solo in grado di produrre il 62,9% della gamma dei colori sRGB. Un dato sotto la media, ma ancora una frazione superiore ai rivali a basso costo come il Samsung Galaxy Tab Lite Android. I livelli di nero si sono dimostrati poveri, ma marginalmente migliori del tablet Samsung, con un punteggio di 0,49 cd/m2. Il rapporto di contrasto è risultato essere un misero 625:1

Il Linx 7 utilizza un processore quad-core Intel Atom Z3735G della famiglia “Bay Trail”. Questo chip funziona a 1,33 GHz con la possibilità di aumento fino a 1,83 GHz, e si accoppia con 1 solo GB di RAM, proprio il minimo dei requisiti di sistema di Windows 8.1. Ma le prestazioni nei benchmark di Windows si sono rivelate di tutto rispetto, però, soprattutto se si considera il prezzo del tablet. Un punteggio complessivo di 19 è superiore a quello che vediamo in alcuni computer portatili super-economici, e pari al più costoso Toshiba Encore 2 WT-10A.

Anche se non ci si deve aspettare di usare il Linx 7 per le applicazioni che fanno uso intensivo del processore, esso funziona bene per la navigazione dei documenti web e la loro modifica. Un punteggio di 489.3ms sul browser di benchmark SunSpider JavaScript è ciò che ci aspettiamo da tablet basati su Windows 8.1, e meglio di molti tablet Android.

linx-7-recensione

Le prestazioni di gioco sono anch’esse buone dato il prezzo. Punteggi di 6.198 e di 7.621 nei test Ice Storm Extreme e Ice Storm Unlimited sono sorprendentemente buoni. L’unico problema è la limitata selezione di giochi disponibili su Windows Store, in quanto non si sarà in grado di riprodurre la maggior parte giochi progettati per i portatili o desktop su un touchscreen.

Il Linx 7 è dotato di telecamere a 2 megapixel sul davanti e sul retro. La fotocamera posteriore ha prodotto alcune delle immagini a peggiore qualità mai incontrate, con grandi quantità di rumore di crominanza nei toni d’ombra. Le immagini inoltre mancavano nei dettagli, alcuni elementi più scuri appaiono di colore solido, un problema reale visto che il Linx 7 sottoespone molti scatti. Si nota anche una netta mancanza di nitidezza. Non aspettatevi di fare buone foto col Linx 7. Con la fotocamera frontale è più o meno lo stesso discorso, ma almeno farà un lavoro utile per le chat video.

Il Linx 7 è un tablet incredibilmente a buon mercato con Windows 8.1, e la sua qualità costruttiva è stata una piacevole sorpresa. Anche se certamente ha i suoi difetti, come ad esempio il display sotto la media, le sue prestazioni sono sicuramente di tutto rispetto. Se avete un budget limitato e siete alla ricerca di un tablet Windows 8.1, il Linx 7 è un grande dispositivo, soprattutto grazie al fatto che comprende una sottoscrizione annuale ad Office 365 Personal che è possibile utilizzare anche su PC o Mac. E’ difficilmente un oggetto del desiderio, ma è sicuramente un acquisto a budget ragionevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti