Guide

Come rendere il tablet a prova di Hacker e Malware

Secondo i dati di emarketer.com ci sono più di 1 miliardo di utenti tablet in tutto il mondo, un incredibile 15% della popolazione mondiale. Con il gran numero di utenti che navigano in Internet dal proprio tablet non è una sorpresa che stiano diventando il bersaglio di hacker.

Non molto tempo fa era giusto presumere di essere al sicuro usando un tablet e che non vi era alcun rischio di sviluppare un virus simile a quelli comuni su PC e laptop. Purtroppo ora non è più così: i virus che attaccano i sistemi operativi tablet sono rari, ma esistono. Ci sono stati diversi virus che hanno attaccato Android e anche alcuni che attaccano iOS – agendo come app legittime e poi rubando dati della carta di credito e altri dati sensibili.

come-proteggere-tablet-hacker-informatblog

Detto questo, come si può proteggere il tablet da questi problemi? Ci sono diversi passaggi che si possono mettere in pratica per proteggersi da queste minacce e mantenere la sicurezza durante l’utilizzo del tablet.

Fare attenzione durante la navigazione in Internet

In primo luogo cautela, è bene essere sempre consapevoli dei siti che state visitando sul tablet: non visitate siti con cui non avete familiarità, evitate di fare clic su link come annunci troppo evidenti che vi porteranno a un nuovo sito web esterno e non aprite gli allegati delle e-mail a meno che non sappiate chi li ha mandati e che cosa contengono.

Mantenete il vostro tablet aggiornato

L’aggiornamento del tablet è altrettanto importante quanto l’aggiornamento del PC. Quando le aziende di software rilasciano aggiornamenti lo fanno spesso in risposta a minacce alla sicurezza note, per mettere al sicuro il vostro tablet da queste minacce. A causa di questo è fondamentale che il tablet sia tenuto aggiornato in ogni momento. Google e Apple pubblicano aggiornamenti regolari per Android e iOS e quando saranno disponibili riceverete le notifiche direttamente sul dispositivo.

Non collegate il vostro dispositivo a computer sconosciuti

Una volta collegato il vostro dispositivo in un punto USB – sia un punto di ricarica che ad un altro PC – è un rischio potenziale. Una volta collegato a un computer qualsiasi codice dannoso potrebbe potenzialmente essere caricato sul tablet, quindi è meglio essere estremamente cauti quando si collega il dispositivo ad un hardware sconosciuto.

Installate software di protezione

Android ha diversi antivirus e antimalware disponibili dal Google Play Store. Due dei prodotti antivirus più noti disponibili per Android sono Avast e AVG. Entrambi sono gratuiti e disponibili sotto forma di app che può essere scaricata direttamente sul tablet Android. Una volta installata una di queste due app, provvederanno a monitorare e proteggere il tablet da minacce e malware che si potrebbero presentare.

Dispositivi Apple, come l’iPad, hanno anch’essi alcune opzioni, anche se meno ampie rispetto alle offerte Android. Aziende come Norton e Intego hanno reso i prodotti di sicurezza disponibili per iOS anche se sono ancora in fase di sviluppo.

Rimanete vigili

A parte tutte le misure precauzionali elencate sopra, la cosa fondamentale da ricordare quando si utilizza il tablet è che si è ancora a rischio minacce. L’errore più comune che le persone fanno è pensare che non possono prendere virus o malware sul loro tablet e questo li rende molto più propensi a cliccare su un link per scaricare un virus.

Così, mentre navigate in Internet, controllate delle e-mail o cercate app attraverso gli app store del vostro tablet tenete a mente che ci sono minacce vere e proprie, e non cliccate su link sospetti o sconosciuti. E’ anche una buona idea fare regolarmente il backup del tablet, questo significa che in caso che il dispositivo venga compromesso è sempre possibile eseguire un reset di fabbrica e quindi ripristinare i dati dal backup più recente.

Infine, è anche una buona idea quella di utilizzare password complesse per i tablet e cambiarle regolarmente per evitare che i vostri dati segreti vengano scoperti. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti