Facebook

Ricerca con Facebook i messaggi specifici, non solo le persone

Sono passati quasi due anni da quando Facebook ha lanciato il Graph Search, uno strumento ambizioso e omnicomprensivo da utilizzare per cercare connessioni basate sui comportamenti di Facebook. Ora l’azienda sta introducendo il suo prossimo grande aggiornamento per la ricerca, ed è un tipo di idea che sembra così semplice che è sorprendente che Facebook ci abbia mai pensato. A partire da oggi, gli utenti di Facebook possono utilizzare le parole chiave cercare specifici post singoli, non solo utenti e pagine.

Adesso, iniziando a digitare una voce nella casella di ricerca di Facebook, il social network propone suggerimenti di parole chiave per ogni nome che è possibile inserire – il primo esempio di Facebook è stato il nome di “Jessica”, con il completamento automatico che suggeriva ricerche per “Jessica Wedding” (ossia matrimonio di Jessica) e “Jessica Muir Woods” (Muir Woods è un parco nazionale in California). Selezionando i suggerimenti adesso si apre una pagina di risultati di ricerca per i singoli post di Facebook che contengono quelle parole.

Sarete ancora in grado di cercare le connessioni tra le persone della vostra rete utilizzando la ricerca, ma Facebook ritiene che questi nuovi risultati della ricerca funzioneranno particolarmente bene su cellulare – un’iniziativa che continua ad essere di estrema importanza per l’azienda.

ricerca-facebook-informatblog

“La gente vuole il mobile”, spiega Rousseau Kazi di Facebook. “Sappiamo che questa è una priorità aziendale, una priorità di ricerca. La gente vuole una ricerca mobile più forte, migliore, più veloce”. E Facebook crede che le persone vogliono trovare non solo altre persone ma anche ricordi specifici, foto, articoli e altri contenuti che gli utenti condividono. “Abbiamo più che esseri umani su Facebook”, dice Rousseau Kazi. “Le persone condividono ciò che ci rende umani su Facebook, e questo è davvero potente”.

Ci ha poi dato un esempio abbastanza specifico che ha illustrato il funzionamento della funzione. Pochi mesi fa, Kazi indossava un abito in plaid a lavoro dopo aver perso una scommessa, e alcuni dei suoi collaboratori hanno preso le sue foto le hanno postate su Facebook. Mesi dopo, una ricerca per “Rousseau Kazi Plaid” ha tirato su un numero di posti specifici che gli amici della sua rete hanno condiviso che contenevano sia il suo nome che la parola “plaid”.

Un altro esempio che Kazi ha mostrato è stata una ricerca per “Mark Zuckerberg ebola” -, che ha recuperato alcuni post che le persone nella sua rete avevano condiviso riguardo i 25 milioni di dollari di donazione di Zuckerberg per combattere il virus Ebola all’inizio di questo autunno. Kazi si è affrettato a notare mostrando questa funzione che questi nuovi risultati di ricerca recuperano solo messaggi dei vostri amici – non è un modo per cercare tutto quanto postato su Facebook, e le impostazioni di privacy sono rimaste intatte. “È possibile trovare solo i messaggi che sono stati condivisi con voi”, dice Kazi. “Non c’è alcun cambiamento alla privacy, questo è solo ciò che i vostri amici hanno condiviso con voi”.

E’ per lo più solo un modo per trovare le cose che potreste aver visto su Facebook e che vorreste rivedere, ed è molto più simile ad una ricerca su Google. “Il nostro obiettivo principale qui era che le frasi di Graph Search sono complesse”, spiega Kazi. “L’utente medio spreca un sacco di tempo per accedere a queste informazioni. Vogliamo abbassare quella barriera all’ingresso”.

Le nuove funzioni di ricerca sono in uscita a partire da oggi sulla versione desktop, e dovrebbero arrivare in una app iOS aggiornata. Facebook ha detto che dovrebbero essere a disposizione di tutti gli utenti degli Stati Uniti nel giro di poche settimane, da lì in poi la società inizierà a lavorare per portare la funzionalità su Android e sugli altri mercati locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti